Quando serve ci siamo

Ricorsi per i diplomati magistrali: revoca immissione in ruolo per i diplomati magistrale destinatari delle sentenze negative e accesso concorso straordinario infanzia e primaria.

Ricorsi per i diplomati magistrali: revoca immissione in ruolo per i diplomati magistrale destinatari delle sentenze negative e accesso concorso straordinario infanzia e primaria.

31 ott 2018

Revoca ruolo.

Con riferimento alla nota n. 45988 del 17 ottobre 2018 in cui il Miur chiarisce agli Uffici Scolastici come dar seguito all’ art. 4, commi 1 e 1-bis del D.L. n. 87/2018 convertito, con modificazioni, nella L. n. 96/18, ossia al depennamento dei diplomati magistrale che ricevono sentenza negativa al ricorso per l’inserimento in GaE, si comunica quanto segue.

L’Ufficio Legale Centrale SNALS-Conf.S.A.L. sta studiando la fattibilità di ricorrere contro i provvedimenti di risoluzione dei rapporti di lavoro comunicati agli insegnanti che hanno superano l’anno di prova con esito favorevole. Il predetto ricorso potrà basarsi sui principi di buona fede e correttezza, nonché sulla tutela dell’affidamento, che i docenti hanno riposto nel comportamento dell’amministrazione, ex art. 97 Cost., che ha permesso loro il superamento del periodo di prova. Pertanto, per ora, si consiglia solo coloro che hanno già avuto un provvedimento di risoluzione del rapporto di lavoro, di inviare impugnativa stragiudiziale (diffida richiedibile alla mail indicata di seguito). Si precisa, inoltre, che dall’invio della predetta diffida, entro 180 gg., dovrà essere proposta l’azione giudiziaria.

Accesso concorso .

Sono allo studio specifiche tutele destinate ai diversi docenti diplomati magistrali esclusi dall’accesso al concorso e tra questi, a solo titolo di esempio, docenti che:

  • avrebbero maturato i due anni a tempo indeterminato con quello in corso, in servizio a tempo indeterminato a seguito del superamento dell’anno di prova;
  • docenti che non realizzano il requisito della biennalità in quanto in possesso del solo servizio maturato presso le scuole paritarie;
  • docenti che hanno maturato i due anni anche precedentemente agli ultimi otto anni;
  • eventuale esclusione di partecipazione al concorso straordinario docenti in ruolo in  attesa di sentenza T.A.R., CdS, PdR.

Per anticipare le procedure burocratiche si invitano gli interessati, senza impegno, a comunicare preventivamente alla mail udine.legale@snals.it trasmettendo i dati di contatto, l’eventuale anno di immissione in ruolo, l’attuale sede di servizio, gli anni di precariato con specifica se prestati alle dipendenze dello Stato o presso scuole paritarie. I costi conseguenti saranno comunicati agli interessati valutando l’insieme delle adesioni.

Scarica la versione completa del común acato della Segreteria Provinciale di Udine.

Share