CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA (2020), PARTENZA IL 13 DICEMBRE

Prove scritte dal 13 al 21 dicembre. 76.757 domande per 12.863 posti.
Le prove scritte, che si faranno al computer, avranno luogo nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione. Ciascuna prova avrà la durata di 100 minuti. Sono 12.863 i posti a bando, 76.757 le domande pervenute per la partecipazione.
Avviso relativo alla pubblicazione del D.D. 18 novembre 2021 n. 2215, che ha modificato ed integrato il D.D. 21 aprile 2020 n. 498, inerente il concorso per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno ed alla pubblicazione del calendario ministeriale.
Convocazioni prove scritte del concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per i posti comuni e di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria

Sciopero generale della scuola – 10 dicembre 2021

Nella locandina le ragioni dello sciopero

10DIC-Sciopero della Scuola

AZIONE LEGALE N. 7 – RICORSO CONTRO OBBLIGO VACCINALE

Allo scopo di corrispondere alle richieste di alcuni iscritti la Segreteria di Udine attiva la seguente tutela.

L’introduzione dell’obbligo vaccinale dal 15 dicembre 2021 (D.L. del 24.11.21 – art. 2) per il personale della scuola sta già creando il caos nei dirigenti e nel personale scolastico per la reale gestione delle procedure.

Per garantire tutela a tutti coloro che per diversi motivi non aderiranno alla campagna vaccinale  l’Ufficio Legale ha predisposto un ricorso da presentare dinanzi al Giudice del Lavoro avverso l’obbligo vaccinale nonché avverso l’immediata sospensione dell’attività lavorativa.

Nel merito si fa presente che il predetto D.L. prevede all’art. 2 che: “Nei casi in cui non risulta l’effettuazione della vaccinazione anti SARS-CoV-2 o la presentazione della richiesta di vaccinazione nelle modalità stabilite nell’ambito della campagna vaccinale in atto, i soggetti di cui al comma 2 invitano, senza indugio, l’interessato a produrre, entro cinque giorni dalla ricezione dell’invito, la documentazione comprovante l’effettuazione della vaccinazione o il differimento o l’esenzione della stessa ai sensi dell’articolo 4, comma 2, ovvero la presentazione della richiesta da eseguirsi in un termine non superiore a venti giorni dall’invito, o comunque l’insussistenza dei presupposti per l’obbligo vaccinale di cui al comma 1. In caso di presentazione di documentazione attestante la richiesta di vaccinazione, i soggetti di cui al comma 2 invitano l’interessato a trasmettere immediatamente e comunque non oltre tre giorni dalla somministrazione, la certificazione attestante l’adempimento all’obbligo vaccinale. In caso di mancata presentazione della documentazione di cui al terzo e quarto periodo i soggetti di cui al comma 2 accertano l’inosservanza dell’obbligo vaccinale e ne danno immediata comunicazione scritta all’interessato. L’atto di accertamento dell’inadempimento determina l’immediata sospensione dal diritto di svolgere l’attività lavorativa, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Per il periodo di sospensione, non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati”.

Si specifica che l’obbligo vaccinale si concretizza nel momento della presenza sul posto di lavoro; nulla e dovuto nel caso di assenza.

L’azione è finalizzata a far dichiarare illegittimo l’obbligo di esibizione del green pass poiché in contrasto con l’art. 3 comma 2 della Costituzione e con il regolamento UE n. 953/2021.

Il ricorso verrà proposto dinanzi al Giudice del Lavoro di Udine.

Si fa presente che sia il Consiglio di Stato (n. 5130/21) che il Tribunale dell’UE (UE 2021/1953) si sono gia pronunciati in tema di legittimità del Green pass, quindi, l’Ufficio Legale ritiene che, per analogia, un ricorso avverso l’obbligo vaccinale esporra i ricorrenti, in caso di rigetto, ad un’elevata condanna alle spese di giudizio.

La preventiva manifestazione di interesse non impegnativa può essere trasmessa alla Segreteria Provinciale di Udine all’indirizzo udine.legale@snals.it riportando il proprio contatto telefonico. La definizione degli oneri sarà successiva ed in relazione al numero dei partecipanti. Il ricorso è riservato agli associati e a coloro che si iscriveranno contestualmente.

Proclamazione sciopero del Comparto Istruzione e Ricerca – Settore Scuola, per l’intera giornata di venerdì 10 dicembre.

Le scriventi OO.SS., in seguito all’esito negativo del tentativo di conciliazione esperito ex art 11 dell’Accordo sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e sulle procedure di raffreddamento e conciliazione in caso di sciopero del 2 dicembre 2020, in base agli artt 10 e 11 dell’Accordo medesimo proclamano lo sciopero generale di tutto il personale docente, Ata ed educativo del Comparto Istruzione e Ricerca – Settore Scuola per l’intera giornata del 10 dicembre 2021, con le seguenti motivazioni:

Rinnovo del CCNL 2019/2021 sotto il profilo normativo e retributivo

  • stanziamento risorse aggiuntive per ridurre il divario esistente tra le retribuzioni del settore, a parità di titoli di studio, alla media di quelle del comparto pubblico e in prospettiva alla media dei paesi europei;
  • incremento del fondo per la valorizzazione della professionalità docenti e definalizzazione degli aumenti eliminando ogni riferimento a: “dedizione all’insegnamento, impegno nella promozione della comunità scolastica e la cura nell’aggiornamento professionale continuo”.
  • incremento del fondo per la contrattazione integrativa delle istituzioni scolastiche;
  • estensione della card docenti al personale precario e al personale educatore ed Ata;

    Obbligo formativo del personale

• sancire che l’attività di formazione e aggiornamento professionale come prestazione lavorativa vada considerata, ai sensi del CCNL, nell’orario di servizio, così come affermato dalla Corte di giustizia europea e sottoscritto nel patto sul lavoro pubblico da CGIL, CISL e UIL

In tema di relazioni sindacali

• va affermata la centralità delle prerogative contrattuali rispetto alla legge come strumento di potenziamento della funzione unificante che il sistema di Istruzione e Ricerca svolge per l’intero Paese. Va escluso l’intervento unilaterale su materie di competenza della contrattazione quali la mobilità, la formazione, la valorizzazione professionale e in generale su tutti gli aspetti attinenti al rapporto di lavoro, come, del resto, previsto dal T.U. n 165/2001.

Organici e stabilizzazione precari

  • proroga al 30 giugno 2022 dei contratti docenti e Ata sul cosiddetto “organico covid” eliminando per i docenti il vincolo di utilizzo per le sole attività di recupero degli apprendimenti.
  • riduzione generalizzata del numero di alunni per classe e per istituzione scolastica, come da Patto per la Scuola Governo/sindacati del 20 maggio scorso prevedendo anche aumento di organico, come recupero dei tagli degli ultimi venti anni.
  • costruzione di un sistema strutturale e permanente di abilitazioni nella scuola ai fini della stabilizzazione del precariato in favore dei precari con almeno 3 anni di servizio, docenti già di ruolo
  • superamento dei vincoli imposti al personale neo assunto sulla mobilità

    Personale ATA

  • indizione del concorso riservato per gli assistenti amministrativi facenti funzione DSGA con tre anni di servizio, compresi coloro che sono sforniti di titolo di studio specifico;
  • incremento dell’organico Ata implementando i parametri di distribuzione del personale alle scuole anche in ragione delle sempre più crescenti esigenze di sicurezza con particolare riferimento al profilo di collaboratore scolastico, stante l’intesa MI/sindacati del 18 maggio scorso.
  • superamento blocco quinquennale ai fini della mobilità dei Dsga neo assunti

    Sburocratizzazione del lavoro e semplificazione

  • limitare all’essenziale la documentazione relativa ai processi didattici e amministrativi;
  • valorizzare l’autonomia progettuale dei docenti che si esplica nella dimensione individuale

    e collegiale;

  • snellire i procedimenti amministrativi eliminando confusioni e conflitti di competenza con

    altri enti pubblici;

    Dimensionamento delle autonomie scolastiche con 500 alunni

• Rendere permanente e fruibile la norma transitoria sul dimensionamento delle istituzioni scolastiche con 500 alunni

Autonomia Differenziata

• superamento di ogni iniziativa di devoluzione delle competenze in materia di istruzione

FLC CGIL Francesco Sinopoli

UIL Scuola RUA Giuseppe Turi

SNALS Confsal Elvira Serafini

GILDA Unams Rino Di Meglio

Corso Integrativo di preparazione al Concorso Ordinario 2020

CONCORSO ORDINARIO – Nuove disposizioni

Concorso ordinario bando 2020, emanato con DD n. 499 del 28 aprile 2020 e DD n. 201 del 21 aprile 2020: interessa sia infanzia primaria che secondaria.
Siamo alla vigilia dello svolgimento delle prove, dopo un anno e mezzo di stop causato dalla pandemia.

Prove semplificate
Nel frattempo, però, il Decreto Sostegni bis ha ridisegnato le prove, eliminando la preselettiva ed eliminando la seconda prova scritta.
Si tratterà di affrontare dunque una prova scritta e una prova orale. Ci sarà inoltre la valutazione dei titoli, già presentati in fase di invio della domanda entro il 31 luglio 2020. La graduatoria di merito sarà formata dal numero di vincitori corrispondente al numero dei posti a bando per singola classe di concorso nella regione oggetto del concorso.

Quando si svolgeranno le prove scritte
Siamo in attesa della pubblicazione del relativo calendario in Gazzetta ufficiale. Il Ministero ha infatti acquisito il parere favorevole del CSPI alle modifiche introdotte e pubblicherà il decreto (modifica concorso 2020 e nuovi concorsi).

CORSO INTEGRATIVO GRATUITO PER GLI ISCRITTI SNALS CONFSAL – UDINE

In vista dello svolgimento delle prove scritte e orali del “Concorso 2020”, ad integrazione del nostro corso di preparazione al concorso proposto e svolto dagli associati proprio ad inizio della Pandemia nel 2020, la Segreteria provinciale di Udine, in collaborazione con le associazioni professionali Diesse e Di.S.A.L., OFFRE GRATUITAMENTE ESCLUSIVAMENTE AI SUOI ASSOCIATI 3 Webinar di accompagnamento alle novità che nel frattempo sono state introdotte e alla progettazione dell’unità didattica in quanto momento rilevante delle prove di esame.

PROGRAMMA

Gli incontri online si svolgeranno dalle 16.00 alle 17.30 e Il link per il collegamento a ciascun incontro verrà inviato tramite mail la mattina stessa del Webinar.

LUNEDÌ 29 novembre 2021- Nuove disposizioni concernenti il Concorso pertitoli ed esami per la Scuola Secondaria di I e II grado.
Luciano Chiappetta (ex Direttore Generale Ministero Istruzione).

MERCOLEDÌ 1dicembre 2021 – Strategie e metodi per redigere la prova scritta.Barbara Bertani (Esperta di psicologia del lavoro e dell’organizzazione – Università Catt. di Milano).

MARTEDÌ 14 dicembre 2021 – Progettare un’attività didattica efficace: organizzare contenuti, metodologie e strumenti tecnologici nella prova scrittae orale.
Luella Guglielmin (Dirigente scolastico I.C. “Tina Modotti” di Premariacco)
Marzia Ursic (Docente Scuola Secondaria I grado).

MODALITÀ DI EROGAZIONE

Piattaforma Zoom

COSTI DI PARTECIPAZIONE
Gli incontri online, dal costo di € 45, sono a carico della Segreteria e quindi gratuiti per i docenti che risultano regolarmente iscritti o che si associno contestualmente allo SNALS-Confsal di Udine.

* Considerato che gli argomenti trattati per loro contenuto risultano essere trasversali e utilizzabili in ogni ordine di scuola, riteniamo la presente proposta formativa fruibile anche dai colleghi della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria, pertanto gli invitiamo, qualora interessati, ad aderire all’iniziativa.

*Considerati i costi a carico della Segreteria di Udine si raccomanda a tutti di inviarci l’adesione solamente se veramente interessati alla frequentazione dei Webinar

INFORMAZIONI

*Le adesioni dovranno pervenire entro e non oltre giovedì 25.11.2021 utilizzando l’apposito modulo allegato. (Per chi deve associarsi indicare nella mail status o tipologia di contratto in essere come da spiegazione sottostante).

Per iscriversi al sindacato:

l’iscrizione per chi ha il contratto a tempo indeterminato e determinato al 30/6 o 31/8 nella scuola statale viene fatta:
– per delega al Tesoro con trattenuta mensile sullo stipendio;

l’iscrizione, per chi non ha in corso contratti nella scuola (lavoro in altro settore, disoccupati, PhD e altro), per chi ha il contratto nella scuola privata o per chi lavora con contratti saltuari nella scuola statale, viene fatta
– per contanti (€ 60,00 forfettari annuali).

*Entrambe le modalità si possono espletare via mail indirizzando a – friuli.ud@snals.it Udine, 20 novembre 2021

Scarica il modulo di adesione.

Permessi straordinari retribuiti per il diritto allo studio.

Personale della Scuola ATA e Docenti per l’anno solare anno 2022.
Domande entro il 15 novembre 2021 al Dirigente dell’istituzione scolastica di servizio e, per conoscenza, alle altre istituzioni scolastiche ove, eventualmente, il personale completa l’orario di lavoro

RIPUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI DI SUPPLENZA DI II FASCIA CLASSI DI CONCORSO AB24, AE24 E GRADUATORIE INCROCIATE SOSTEGNO SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO II FASCIA

Ripubblicate le Graduatorie Provinciali di Supplenza di II fascia dell’Ambito territoriale di Udine per:

posti comuni del personale docente – classi di concorso AB24 e AE24;

Graduatorie incrociate per il sostegno della scuola secondaria di secondo grado di II fascia.

Scarica il file compresso

Pensionamenti: cessazioni dal 01.09.2022 Docenti ed ATA”, la scadenza è fissata al 31.10.2021

Dal 1° ottobre u.s. è stata già attivata su Istanze on line la funzione “Cessazioni dal 01.09.2022 Docenti ed ATA”, la cui scadenza è fissata alle ore 23.59 del 31.10.2021.

Si consiglia di inviare subito la domanda di cessazione ed entro gennaio 2022 la domanda on line all’Inps per il pagamento della pensione.

Esistono due sezioni separate:

  • la prima – Cessazioni on line – Personale Docente ed A.T.A. riguarda tutte le possibili tipologie di pensioni che è possibile richiedere a domanda (ad eccezione di quota 100);
  • La seconda – Cessazioni on line – Personale Docente ed A.T.A. Quota 100.

Gli associati allo SNALS di Udine possono rivolgersi alla Segreteria per informazioni e assistenza.

Incarichi a TD docenti: disponibilità al 2/9/21

L’Ambito territoriale di Udine ha pubblicato i dati relativi alle cattedre  agli spezzoni disponibili per gli incarichi a tempo determinato per i docenti che si riportano al sottostante link.

 

Vai alle disponibilità.

AZIONE LEGALE N. 7 – RICORSO AL GDL PER L’ANNULLAMENTO DI SANZIONE PER MANCATA ESIBIZIONE GREEN PASS O TAMPONE

OGGETTO: AZIONE LEGALE N. 7 – RICORSO AL GDL PER L’ANNULLAMENTO DI SANZIONE PER MANCATA ESIBIZIONE GREEN PASS O TAMPONE

La complessa situazione legata all’obbligo del green pass per il personale della scuola sta generando allarmismo relativo ad eventuali sanzioni che i DS potrebbero comminare a fronte della mancata esibizione di documentazione attestante la regolarità della posizione individuale di ognuno rispetto alle prescritte regole e a eventuali interpretazioni restrittive

Per offrire agli associati al sindacato uno strumento di prevenzione e tutela, l’Ufficio legale ha già predisposto diffida e ricorso da esperire presso il Giudice del Lavoro.

Gli interessati possono rivolgersi alla segreteria tramite i recapiti in loro possesso.