RICORSO AL GIUDICE DEL LAVORO PER IL RICONOSCIMENTO DEL BONUS PER GLI EDUCATORI E PER I DOCENTI PRECARI – PREADESIONE

Si va consolidando l’orientamento giurisprudenziale di riconoscimento del bonus docenti introdotto dalla L. 107/2015 anche agli educatori (Tribunale di Firenze, del Tribunale di Napoli e del Tribunale di Frosinone, sezione lavoro e del TAR) dal momento che gli stessi rientrano a pieno titolo nella categoria dei docenti, in virtù del D.Lgs. 297/1994 e del CCNL comparto scuola. Pari principio giuridico può essere riconosciuto anche ai docenti precari per i quali lo Snals si sta battendo in sede ministeriale. Quest’ultima categoria, per quanto veda esteso il diritto grazie all’inserimento nel D.L. 29/10/2019, firmato ieri dal Presidente della Repubblica, tuttavia, ad oggi, non ha ancora il dovuto riconoscimento. Quindi, nelle more della definizione  ed al fine di tutelare gli interessi di tutti coloro che ad oggi sono lesi da una normativa discriminatoria rispetto al personale di ruolo, la Segreteria Provinciale di Udine raccoglie la preadesione al ricorso degli interessati allo scopo di organizzare un’azione collettiva dinanzi al Giudice del Lavoro di Udine per ottenere il riconoscimento del predetto bonus oltre che gli arretrati dal 2015.

Per aderire senza impegno si prega di inviare una mail o contattare la segreteria di Udine trasmettendo i propri recapiti e l’interesse al ricorso BONUS educatori/docenti precari.

Raggiunto un numero adeguato di preadesioni sarà possibile quantificare i costi di lite e aderire definitivamente.

Riconoscimento anzianità valida ai fini dell’attribuzione delle successive posizioni stipendiali

Il DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 23 AGOSTO 1988, N. 399 ART. 4. relativo all’INQUADRAMENTO ECONOMICO dei PASSAGGI DI QUALIFICA FUNZIONALE al Comma 3 prevede che:

  • AL COMPIMENTO DEL SEDICESIMO ANNO PER I DOCENTI LAUREATI DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE;
  • DEL DICIOTTESIMO ANNO PER I COORDINATORI AMMINISTRATIVI, PER I DOCENTI DELLA SCUOLA MATERNA ED ELEMENTARE, DELLA SCUOLA MEDIA E PER I DOCENTI DIPLOMATI NELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE;
  • DEL VENTESIMO ANNO PER IL PERSONALE AUSILIARIO E COLLABORATORE;
  • DEL VENTIQUATTRESIMO ANNO PER I DOCENTI DEI CONSERVATORI DI MUSICA E DELLE ACCADEMIE,

l’ANZIANITA’ UTILE AI SOLI FINI ECONOMICI E’ INTERAMENTE VALIDA AI FINI DELL’ATTRIBUZIONE DELLE SUCCESSIVE POSIZIONI STIPENDIALI.

Quindi per coloro che:

  1. dispongono già della ricostruzione di carriera;
  2. che hanno fatto più di 4 anni di preruolo;
  3. che hanno l’anzianità di cui sopra,

è possibile proporre istanza per ottenere il nuovo computo degli anni preruolo considerati parzialmente in sede di ricostruzione di carriera.

Scarica modulo domanda.

DSGA – MANCATO PAGAMENTO INDENNITA’ DI REGGENZA SU DUE SCUOLE

Visto il permanere del mancato pagamento del compenso di cui all’art. 19, comma 5 bis, del D.L. 6 luglio 2011, n. 98, spettante ai DSGA in reggenza su due scuole, lo Snals ha dato mandato al Legale di predisporre il ricorso per decreto ingiuntivo per coloro che hanno diritto al pagamento dell’indennità di reggenza e sbloccare in questo modo la situazione incresciosa creata dal MEF.

Come noto, il CCNL stipulato il 10.11.2014 all’art. 2 recita: “1. Per gli anni scolastici 2012-2013 e 2013-2014, al DSGA che copra o abbia coperto posti assegnati in comune con più istituzioni scolastiche, per effetto delle misure di razionalizzazione di cui all’art. 19, commi 5 e 5-bis del D.L. n. 98/2011, compete, per i periodi di copertura dei relativi posti, una indennità mensile fissa e ricorrente, corrisposta per dodici mensilità, avente natura accessoria, di Euro 214,00 mensili lordi….(omissis) 4. Con ulteriore sessione negoziale, gli effetti del presente accordo potranno essere estesi anche ai successivi anni scolastici, ai sensi della normativa richiamata al comma 3.”;

Con successivo CCNL 19.04.2018 per il triennio 2016/2018, all’art. 39 intitolato “Indennità per il DSGA che copra posti comuni a più istituzioni scolastiche” viene stabilito: “In attuazione dell’art. 2, comma 4 del CCNL relativo ai direttori dei servizi generali ed amministrativi delle scuole (DSGA) sottoscritto il 10/11/2014, gli effetti del predetto CCNL sono prorogati fino al termine dell’anno scolastico nel corso del quale è adottato l’accordo in sede di conferenza unificata di cui all’art. 19, comma 5-ter del D.L. 6-7-2011, n. 98.”.

Inoltre, ai sensi dell’art. 2, comma 3, del CCNL 19.04.2018: “gli istituti a contenuto economico con carattere vincolato ed automatico sono applicati dalle amministrazioni competenti entro 30 giorni dalla data di stipulazione del contratto medesimo.”.

Sulla base di tali argomentazioni l’Avv. Francesca Starace, legale convenzionato, ha provveduto a presentare i ricorsi per decreto ingiuntivo innanzi al Tribunale, Sezione Lavoro, ottenendo dal Giudice l’emanazione dei decreti ingiuntivi immediatamente esecutivi nei confronti del Miur e delle Ragionerie Provinciali ed il conseguente pagamento agli interessati entro 40 giorni dalla notifica dei provvedimenti giudiziali.

Per tutto quanto sopra esposto,  è possibile aderire al ricorso per decreto ingiuntivo, ai sensi dell’art. 39 CCNL 2016/2018 e dell’art. 146, punto 7 del CCNL 2007, affidando l’incarico al suddetto legale convenzionato presso l’UFFICIO DEL CONTENZIOSO della Sefreteria SNALS di Udine, presentando i seguenti documenti in formato PDF già scansionati:

  1. Decreti del Direttore Generale dell’U.S.R. con il quale è avvenuta l’assegnazione in reggenza su due scuole negli anni scolastici di interesse;
  2. certificati di servizio degli Istituti in cui è stata svolta la reggenza;
  3. lettera raccomandata o pec di richiesta pagamento indennità indirizzata all’Istituto ed alla Ragioneria Territoriale;
  4. documento d’identità;
  5. codice fiscale;
  6. pagamento del Contributo Unificato da versare al Tribunale di interesse (l’importo varia in base allo scaglione di valore: € 49,00 fino ad un valore di € 5.200,00; € 118,50 per procedimenti da € 5.200,00 ad € 26.000,00).

Per fissare un incontro di adesione e consegna della documentazione scrivere a udine.legale@snals.it

L’adesione è riservata agli associati allo SNALS-Confsal di Udine ed è previsto un contributo per la procedura.

RICORSO AL GIUDICE DEL LAVORO PER L’INSERIMENTO DEI LAUREATI CON 24 CFU NELLE SECONDE FASCE DELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO

Sono state pubblicate le prime sentenze favorevoli emesse dai GDL del Tribunale di Roma, del Tribunale di Cassino e del Tribunale di Siena, sezione lavoro che, nonostante le sentenze negative del TAR Lazio ad oggi appellate dinanzi al Consiglio di Stato, riconoscono il valore abilitante della laurea se congiunta al possesso dei 24 crediti formativi (CFU).

Quindi, al fine di tutelare gli interessi di tutti coloro che ad oggi sono lesi delle disposizioni ministeriali, la Segreteria Provinciale SNALS di Udine chiede agli interessati di segnalare il proprio interesse per tale ricorso senza che ciò costituisca alcun obbligo tra le parti.

Se il numero di ricorrenti sarà congruo sarà possibile quantificare i costi per avviare la tutela.

Se interessati inviare una mail indicando il proprio nominativo, il recapito telefonico e l’indirizzo mail a: udine.legale@snals.it

Mandi Liliana

Tutti noi della Segreteria Provinciale dello SNALS-CONFSAL di Udine ci stringiamo con affetto al marito Edo e alla figlia Katia nel dolore per la scomparsa della cara Liliana (Lilli per noi).

Lilli decise di entrare nel nostro gruppo alla fine del 2006 grazie a Gianfranco Beltrame che la convinse a dedicare parte del suo tempo al Sindacato.

Accondiscese per nostra grande fortuna e, con l’impegno e la dedizione che le erano proprie, si rese disponibile ad imparare ed approfondire quanto necessario a fornire agli iscritti una consulenza puntuale e professionale, accettando e ricercando anche i consigli ed i suggerimenti di altri.

Nel tempo divenne un punto di riferimento soprattutto per chi doveva presentare domanda di pensione, ricostruzione di carriera e  e per chi aveva problemi legati alla L104, rivolgendosi a tutti con il suo fare un po’ brusco in apparenza, ma sempre competente, propositiva, disponibile, appassionata.

Allegra e sorridente portava spesso una ventata di spensieratezza, pur sapendo essere tagliente se era il caso.

Ha assicurato la sua presenza sempre, anche nei momenti difficili della sua malattia sostenendo che l’impegno in Sindacato e le “chiacchiere” con noi le riempivano le giornate e non poteva farne a meno.

Ci mancherà. Ci mancheranno la sua risata sonora, la sua camminata “dondolante”, i dolcetti che ci offriva per evitare di mangiarne lei troppi.

Ci mancherà molto, mancherà a noi, a chi la ha conosciuta e a  chi si è avvalso delle sue prestazioni.

Mandi Lilli.

ATA: Calendario supplenze a.s. 2019-20

Si pubblica il calendario delle convocazioni per le supplenze del personale ATA as 19-20, le operazioni si svolgeranno presso l’ITC Deganutti di Udine.

Vedi calendario

Educatori: organico, contingente e disponibilità a.s. 19/20

Si pubblica lo schema relativo all’organico e alle disponibilità del personale educativo.

vedi lo schema

Decreto e contingente

Dirigenti scolastici: sedi attribuite e sedi da attribuire a reggenza

In data 22 agosto 2019 sono state attribuite le scuole ai vincitori della procedura concorsuale per la Dirigenza scolastica.

Elenco sedi attribuite e sedi da attribuire in reggenza

Docenti ed Educatori: calendario nomine provincia di Udine

CALENDARIO NOMINE IN RUOLO E A TEMPO DETERMINATO PROVINCIA DI UDINE –  ANNO SCOLASTICO 2019/2020

Vai al calendario.

VARIAZIONE AL CALENDARIO DELLE ASSUNZIONI A.S. 2019/2020
Assunzioni del personale mercoledì 28 agosto 2019

Si comunica che le convocazioni per le assunzioni a tempo determinato, previste per il giorno 29 agosto p.v., alle ore 9.00, come da calendario delle operazioni pubblicato con precedente avviso, relative alla scuola dell’infanzia e primaria – posto comune e sostegno, sono rinviate.
La data e la sede verranno comunicate con successivo avviso.