Ricorso pensionamento

Pervengono all’ufficio contenzioso numerose richieste di chiarimento sulla modalità di presentazione della domanda di pensione da parte di coloro che maturano i requisiti entro il 2012.
Al riguardo, si forniscono le seguenti precisazioni.
  • Per proporre ricorso  è necessario presentare la domanda di collocamento a riposo entro il 30 marzo p.v..
  • La domanda dovrà essere proposta da coloro che maturano il requisito entro il 31 agosto 2012.
  • Per coloro che, invece, maturano i requisiti  successivamente a tale data ed entro il 31/12/2012, si suggerisce comunque di presentare la domanda di cessazione dal servizio, con riserva da parte dell’ufficio contenzioso di verificare la fondatezza della relativa azione.
  • Si allega alla presente un fac-simile di domanda che, ovviamente, dovrà essere considerato solo un modello indicativo modificabile a seconda delle necessità dell’interessato.
  • La domanda potrà essere presentata direttamente al dirigente scolatisco previo rilascio di copia protocollata e datata oppure inviata con raccomandata a/r al dirigente scolastico dell’istituto di appartenenza nonché all’Ufficio scolastico regionale.

Scarica il facsimile della domanda di pensionamento.

Share

ATA: Concorso titoli 24 mesi

Scadenza: 17 aprile 2012

Il Direttore  Generale dell’Ufficio Scolastico della Regione Friuli Venezia Giulia ha stabilito con Decreto prot. AOODRFR2205  datato 8 marzo 2012  che saranno pubblicati in data 19 marzo 2012 i bandi di concorso per soli titoli, relativi all’anno scolastico 2011/2012, per l’accesso ai ruoli provinciali dei seguenti profili professionali nella regione Friuli Venezia Giulia:

Area

Profilo

Province

   A

COLLABORATORE SCOLASTICO GORIZIA, PORDENONE, TRIESTE e UDINE

As

ADDETTO alle AZIENDE AGRARIE GORIZIA e UDINE

B

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO GORIZIA, PORDENONE, TRIESTE e UDINE

B

ASSISTENTE TECNICO GORIZIA, PORDENONE, TRIESTE e UDINE

B

CUOCO UDINE

B

INFERMIERE UDINE

B

GUARDAROBIERE UDINE

Le domande degli aspiranti alla prima inclusione nella graduatoria e degli aspiranti all’aggiornamento della graduatoria tuttora in atto, dovranno pervenire agli Ambiti Territoriali della sola provincia per la quale si chiede il nuovo inserimento o della sola provincia nella quale si è iscritti nella graduatoria permanente, entro il 17 aprile 2012.

 ATTENZIONE:

LE DOMANDE NON DEBBONO ESSERE INVIATE PRIMA DELLA DATA DI PUBBLICAZIONE  (19 MARZO)  PENA LA NULLITA’ DELLA DOMANDA STESSA.

PUBBLICHIAMO I MODELLI DI DOMANDA E LE NORME RELATIVE E PRECISAMENTE:

  • O.M. 21/2009 integrata;
  • note del MIUR, prot. n. 763 del  01.02.2012, n. 959 del  13.02.2012, n. 1231 del 20.02.2012 e n. 1256 del 21.02.2012;
  • Modello B1 – domanda di inserimento per l’a.s. 2011/2012;
  • Modello B2 – domanda di aggiornamento per l’a.s. 2011/2012;
  • Allegato F – modello per la rinuncia all’attribuzione di lavori a tempo determinato per l’a.s. 2011/2012;
  • Allegato H – domanda per l’attribuzione della priorità nella scelta della sede per l’a.s. 2012/2013.

Elaborazione a cura di Gian Franco Beltrame

Share

Part Time: Circolare e modulistica

Nel ribadire che il termine ultimo per proporre istanza di part time è il 15 marzo si evidenzia quanto segue.

  • La necessità di redarre la domanda in conformità con l’allegato n°1 comprensivo degli allegati n° 2 e 3.
  • Di norma il rapporto di lavoro a tempo parziale avrà la durata di due anni scolastici.
  • Non sarà tuttavia necessaria alcuna richiesta di proroga/conferma se al termine del biennio scolastico il personale interessato decida di proseguire il rapporto di lavoro a tempo parziale.
  • Il rientro a tempo pieno, dopo il prescritto periodo minimo biennale, può trovare accoglimento solo se esplicitamente richiesto.
  • Per quanto concerne il personale docente che sarà collocato a riposo a decorrere dal I settembre 2012, il termine e la modalità per la presentazione dell’eventuale domanda di trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale verrà stabilito con successivo Decreto Ministeriale.

Modelli e circolare.

Share

Mobilità 2012-2013: moduli, ordinanza e principali modifiche

Firmata l’Ordinanza Ministeriale sulla mobilità si riporta di seguito il collegamento alla cartella che contiene:

  • l’O.M. n° 20
  • gli allegati all’ordinanza;
  • la modulistica;
  • nota Prot. 1132;
  • il CCNI Mobilità.

Vai ai documenti.

Il termine per la presentazione delle domande è il 30 marzo 2012.

 

MOBILITÀ PERSONALE DOCENTE EDUCATIVO

ED ATA A.S. 2012/13

 

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE 30 MARZO  2012

 

Sunto delle principali modifiche

 

All’art. 1 – (CAMPO DI APPLICAZIONE, DURATA E DECORRENZA DEL CONTRATTO)

– al punto 4 è stata prevista la riapertura del confronto negoziale, anche su richiesta di un solo soggetto firmatario, sia a seguito della definizione degli organici per l’a.s. 2012/13, sia in attuazione del nuovo dimensionamento della rete scolastica previsto dall’art. 19 del D.L. N. 98 del 6 luglio 2011 convertito in L. 15/7/2011 n. 111.

Sarà, inoltre, riaperto il confronto negoziale per definire la mobilità del personale docente inidoneo che fa richiesta di transitare nei ruoli di personale ATA ai sensi della citata legge 111/2011.

 

All’art. 2 – (MOBILITÀ TERRITORIALE A DOMANDA ED UFFICIO – DESTINATARI)

– è stato precisato, al comma 2 che il blocco triennale dei trasferimenti interprovinciali, previsto dalla legge 124/99 si applica al personale docente ed educativo assunto fino all’1/9/2010 (anche con decorrenza giuridica);

sempre al comma 2 è stato chiarito che, in applicazione dell’art. 9 comma 21 della legge 106/2011, il personale docente, assunto a tempo indeterminato dopo l’entrata in vigore della legge, nell’a.s. 2011/2012 o successivi, non può partecipare ai trasferimenti interprovinciali per un quinquennio, computato dalla decorrenza giuridica della nomina in ruolo.

E’ stato altresì chiarito, in maniera esplicita,  che il blocco quinquennale non si applica ai docenti nominati con retrodatazione giuridica al 2010/2011.

E’ stata, espressamente precisata la non applicazione di tale normativa al personale docente ed educativo beneficiario delle precedenze di cui all’art. 7 comma 1, punti I, III e V del contratto.

Al comma 4 è stata contemplata, per il personale nominato a tempo indeterminato successivamente al termine di presentazione delle domande di mobilità, la riammissione nei termini entro 5 giorni dalla nomina.

 

All’art. 6 – (SEDI DISPONIBILI PER LE OPERAZIONI MOBILITÀ)

– è stato inserito il punto 1 c, in cui si chiarisce che non sono disponibili per le operazioni di mobilità, finché non saranno definiti i titoli di accesso, i posti relativi agli insegnamenti di nuova istituzione nei licei musicali e coreutici, fino alla definizione dei titoli di accesso agli stessi. L’elenco di tali discipline è stato inserito nella nota 2 all’art. 6.

 

All’art. 7 – (SISTEMA DELLE PRECEDENZE COMUNI ED ESCLUSIONI DALLA GRADUATORIA INTERNA DI ISTITUTO)

– vi segnaliamo le modifiche appresso riportate:

  • al punto II (personale trasferito d’ufficio negli ultimi 8 anni richiedente il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità), è stato sostituito il termine “settennio” con “ottennio”. È stato, altresì, precisato che la precedenza contemplata in tale punto non trova applicazione nei casi di modifica della provincia di titolarità (sia per mobilità professionale che per mobilità territoriale interprovinciale). Sono state fatte, inoltre, delle precisazioni ai fini della valutazione del punteggio della continuità del servizio, per il personale che non abbia ottenuto (pur avendolo richiesto in ogni anno dell’ottennio) il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità. Per tale personale al termine dell’ottennio, il punteggio della continuità sarà riferito, esclusivamente, al servizio maturato nella scuola o istituto di attuale titolarità.
  • Al punto III – (personale con disabilità e personale che ha bisogno di particolari cure continuative), al punto 2), relativo al personale che ha bisogno di cure a carattere continuativo, è stato precisato “non necessariamente disabile”.
  • Al punto IV – (personale trasferito d’ufficio negli ultimi 8 anni richiedente il rientro nel comune di precedente titolarità), è stato sostituito il termine “settennio” con “ottennio”.
  • Al punto V – (assistenza al coniuge, ed al figlio con disabilità, ovvero assistenza del figlio unico al genitore con disabilità), sono state apportate alcune modifiche sostituendo, ai fini della procedura dei trasferimenti con precedenza prevista dall’art. 33 commi 5 e 7 della legge n. 104/92, la terminologia “assistenza continuativa”, aggiornandolo con la nuova normativa che prevede l’individuazione del “referente unico che presta assistenza….” Nel caso di figlio che assiste un genitore, in qualità di referente unico, la precedenza (prevista solo nella mobilità provinciale), viene riconosciuta soltanto se il richiedente documenta le sottoelencate condizioni:

–     impossibilità del coniuge di provvedere a tale assistenza per motivi oggettivi;

–     impossibilità da parte degli altri figli, (documentata con autodichiarazione) di non poter provvedere alla effettiva assistenza nel corso dell’a.s.; tale autodichiarazione degli altri figli, non è necessaria nel caso in cui il richiedente la precedenza quale referente unico sia l’unico convivente con il genitore;

–     di essere l’unico figlio che ha chiesto di fruire, per l’intero a.s. in cui si presenta la domanda di mobilità, dei 3 giorni di permesso retribuito mensile per l’assistenza o del congedo straordinario previsto dall’art. 42 comma 5 del D.lvo n. 151/01.

In mancanza anche di una sola delle condizioni previste la precedenza, ai fini della mobilità provinciale, potrà essere usufruita solo nella mobilità annuale.

Al comma II – (esclusione dalla graduatoria di istituto dei perdenti posto), sono state apportate alcune modifiche, prevedendo espressamente, per il personale beneficiario delle precedenze di cui ai punti V) e VII), non inserito in graduatoria di istituto per i perdenti posto, l’obbligo di dichiarare, entro i 10 giorni antecedenti il termine ultimo di comunicazione al SIDI delle domande di trasferimento, il venir meno delle condizioni che hanno dato titolo all’esclusione dalla graduatoria; in tali casi il Dirigente Scolastico riformulerà la graduatoria di istituto e rideterminerà le nuove posizioni di soprannumero.

 

All’art. 9 – (DOCUMENTAZIONI E CERTIFICAZIONI) – al punto a) (certificazioni mediche), è stata contemplata, solo per le patologie oncologiche, la possibilità di documentazione in via provvisoria nel caso in cui le commissioni mediche non si pronuncino entro 15 giorni dalla data di presentazione della domanda da parte dei richiedenti. Inoltre, sempre all’art. 9, sono state modificate alcune terminologie per renderle coerenti a quelle già utilizzate, nell’art. 7 punto V in relazione al “referente unico”.

 

All’art. 20 – (INDIVIDUAZIONE SOPRANNUMERO CONSEGUENTE AL DIMENSIONAMENTO DELLA RETE SCOLASTICA) – è stato aggiunto un comma 2 – (costituzione di nuovi percorsi conseguenti al riordino della scuola secondaria di secondo grado), relativo ai casi in cui in istituti di istruzione secondaria di secondo grado, dotati di un unico organico, si costituiscano organici distinti per effetto della trasformazione di precedenti corsi in nuovi percorsi di studio. L’Ufficio territoriale provvederà, a domanda, e in base alla preferenza espressa e alla graduatoria, all’assegnazione dei docenti del preesistente istituto sull’organico del nuovo percorso. I docenti titolari nell’istituto originario, risultati soprannumerari dopo l’effettuazione dell’operazione sopra riportata, hanno titolo ad usufruire del rientro con precedenza in uno dei percorsi di studio derivante dalla separazione degli organici.

È stato inoltre aggiunto un comma 4 – (Disposizioni comuni) – in cui si chiarisce che tutti i docenti che abbiano acquisito la titolarità nella nuova istituzione scolastica, ai sensi dell’art. 20, possono produrre domanda di trasferimento nei termini previsti per i perdenti posto.

 

All’art. 21 – (INDIVIDUAZIONE PERDENTI POSTO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA) – sono state effettuate alcune precisazioni al comma 9, in relazione agli insegnanti da considerare in soprannumero ai fini del trasferimento d’ufficio, precisando che i docenti individuati al primo punto sono quelli entrati a far parte dell’organico con decorrenza dal precedente 1° settembre con mobilità a domanda volontaria e che al secondo punto sono compresi i docenti entrati a far parte dell’organico anche dal precedente 1° settembre per mobilità d’ufficio o a domanda condizionata, ancorché soddisfatti in una delle preferenze espresse.

 

All’art. 23 – (INDIVIDUAZIONE PERDENTI POSTO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO) – al comma 11 sono state apportate modifiche analoghe a quelle previste nell’art. 21 comma 9 per gli insegnanti della scuola primaria e dell’infanzia.

 

All’art. 37 bis – (MOBILITA’ INSEGNANTI DI RELIGIONE CATTOLICA) – al comma 1 è stato precisato che gli insegnanti di religione cattolica partecipano alle operazioni di mobilità territoriali a domanda volontaria. Inoltre al comma 7, ai fini dell’individuazione della posizione di soprannumero degli insegnanti di religione cattolica è stato precisato che la graduatoria è “per ambiti territoriali diocesani e predisposta dall’ufficio scolastico competente”

 

All’art. 48 – (DIMENSIONAMENTO DELLA RETE SCOLASTICA E INDIVIDUAZIONE DEL RESTANTE PERSONALE SOPRANNUMERARIO) – (individuazione del personale ATA perdente posto) al comma 5, ai fini della individuazione dei soprannumerari sono state apportate per il personale ATA modifiche analoghe a quelle apportate agli art. 21 comma 9 e art. 23 comma 11 per l’individuazione dei perdenti posto del personale docente.

 

Presentazione delle domande

 

Per quanto attiene la presentazione delle domande, la scadenza è stata fissata dall’Ordinanza Ministeriale del 5 marzo   alla data del 30 marzo 2012

 

La presentazione delle domande di mobilità per l’a.s. 2012/13, avverrà via web, tramite procedura POLIS, per i docenti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, secondaria di I grado e secondaria di II grado.

Il personale educativo e il personale ATA, presenteranno, invece, le domande in cartaceo.

TERMINI PER LE OPERAZIONI DI MOBILITA’

 

1. Il termine iniziale per la presentazione delle domande di movimento per il personale docente, educativo ed A.T.A. è fissato al 5 marzo 2012 ed il termine ultimo è fissato al 30 marzo 2012.

 

  1. I termini per le successive operazioni e per la pubblicazione dei movimenti, definiti secondo i criteri previsti dall’art. 14 del C.C.N.I. siglato, per l’a.s 2012/2013, in data 29.2.2012, sono i seguenti :

 

A) PERSONALE DOCENTE

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

1 – termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande

di mobilità e dei posti disponibili…………………………………………………….  9  maggio

2 – pubblicazione dei movimenti………………………….……………………….. 25  maggio

 

SCUOLA PRIMARIA

1 – termine ultimo comunicazione al SIDIdelle domande

di mobilità e dei posti disponibili…………………………………………………..  14  aprile

2 – pubblicazione  dei movimenti………………………………..………………    8  maggio

 

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

1 – termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande

di mobilità e dei posti disponibili…………………………………………………   26  maggio

2 – pubblicazione  dei movimenti …………………………………………………   18  giugno

 

SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO

1 – termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande

di mobilità e dei posti disponibili…………………………………………………   19  giugno

2 – pubblicazione  dei movimenti………………………………………………….   12  luglio

 

B) PERSONALE EDUCATIVO

 

1 – termine ultimo comunicazione all’ufficio delle domande

di mobilità dei posti disponibili……………………………………………………     4  maggio

2 –  pubblicazione  dei movimenti………………………………….……………     25 maggio

 

C) PERSONALE A.T.A.

 

1 – termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande

di mobilità e dei posti disponibili……………………………………….………….  2 luglio

2 – pubblicazione  dei trasferimenti…………………………….…..…………… 26 luglio

 

  1. Il personale scolastico destinatario di nomina giuridica a tempo indeterminato successivamente al termine di presentazione delle domande di mobilità è riammesso nei termini entro 5 giorni dalla nomina e nel rispetto dei termini ultimi per la comunicazione al SIDI delle domande di mobilità previsti, per ciascun ordine di scuola e tipo di personale, nella presente O.M..

 

  1. Termine ultimo per la presentazione della richiesta di revoca delle domande: dieci giorni prima del termine ultimo per la comunicazione al SIDI o all’ufficio dei posti disponibili e precisamente:

 

  • DOCENTI  SCUOLA DELL’INFANZIA 28  APRILE
  •  DOCENTI  SCUOLA PRIMARIA   4  APRILE
  •  DOCENTI  SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO 16  MAGGIO
  •  DOCENTI  SCUOLA SECONDARIA 2° GRADO  9  GIUGNO
  • PERSONALE  EDUCATIVO 24  APRILE
  • PERSONALE  A.T.A. 22  GIUGNO

Elaborazione a cura di Gian Franco Beltrame

 

 

 

Share

ELEZIONI RSU del 5, 6 e 7 marzo.

Alle elezioni RSU del 5,6 e 7 Marzo vota la lista e i candidati dello SNALS

Di seguito i candidati di ogni scuola.

DIREZIONI DIDATTICHE

 

SCUOLA

CANDIDATI

Aquileia TRAVAIN DANIELE
Bilingue S. Pietro al Nat.
Campoformido DELLA VEDOVA CECILIA

TONINO SILVANA

CervignanoPERAZZONI SILVIA Cividale del FriuliPITTIONI GABRIELLA

VECCHIET MARA

BISIACCO SIMONETTA

CodroipoPARAVANI DONATELLA

BIRTIG SIMONETTA

CASARETTI AMALIA

LIUSSO MARIA TERESA

GemonaCASALE PAOLA ManzanoDE ANGELIS RAFFAELLA

MARRA RITA

Pasian di Prato.AUTORINO VERONICA

D’ANTONI MARINA

San Daniele

 

CARDAMONE ALESSANDRA

DI BIAGGIO   ELENA

San Giorgio di N.FORMENTIN GIACOMINA

CANDOTTO LIA

Tolmezzo

 

AJELLO FRANCESCO

ANICHINI  ISABELLA

CIUFFO   PATRIZIA

MORASSI MARINA

Trasaghis

 

SMIROLDO  RITA

GISSER  BARBARA

1° Circolo UdineDI BERT ISABELLA

AMESE ROBERTA

ROVATTI ERICA

2° Circolo UdineTIMPANARO ANTONELLA

MORANDI ENRICO

RAZETO PAOLA

SAVIO MANUELA

3° Circolo UdineGRACCO GIULIETTA

PEGORARO CARLA

SPANGARO ILEANA

4° Circolo UdineDOIMO RITA

APRILE DANIELA

CANCIANI ANNAMARIA 

ISTITUTI COMPRENSIVI 

 

SCUOLA

CANDIDATI

  1. 1.      
Aiello del Friuli OBLACH ELIANAGODEAS ANTONELLA
Ampezzo  GRANZOTTO  MARIAROMANO   NICOLINA

NASSIVERA  BARBARA

CHIAPOLINO  MARIO

Arta Terme-Paularo SILVERIO  MARINOGRANO   ALFONSINA
Basiliano  MASCHIETTI RENATATOSOLINI CRISTINA

DALLA LANA MONICA

ROMEO GENEVIEVE

Buja  GANZITTI  ORIANABELLINA  SANDRA

PITTINO  ODORICA

Comeglians  DI VORA FERNANDABOSCHETTI ALEX ANTONINO

VIEZZI MARTA

Faedis URSELLA LAURABELLIDA PIERA

VIDIC EMANUELA

Fagagna  PICCOLI ORNELLALAZZARO ANNA PAOLA

FORAMITTI  MANUELA

Gonars TONDON NADIABERTOLINI ERALDA
Latisana CODOTTO PAOLAGOBBATO LAURA

TURCATO VITTORINA

Lestizza/Talmassons SACCHETTI ROSATOMAT MARTINA

MICELI MARTA

Lignano PESCE ELENANAPPI ANTONIO
Majano DE MONTE NERINAPIETRON  BENEDETTA
Mortegliano/Castions MIOLO GIORGIOBROTTO FIORELLA

BONIFACIO GIOVANNI

Pagnacco  VETRUGNO MARIA FRANCE.GUADAGNO DANIELA

ZAMPARO FLAVIA

MIGOTTI  RITA

Palazzolo dello Stella ZANIN LORENA
Palmanova MASTRODONATO MICHELASIMIONATO ORNELLA
Paluzza  NODALE MARZIAMENEAN   LUIGINA

MAZZOLINI  NADIA

Pavia CASTORINA GABRIELLAVOGRIG ALESSANDRA
Pontebba-Moggio ZANELLA  LAURAPUGNETTI ISA
Premariacco FERRO LAURAGUGLIELMIN LUELLA

ZANOLLA RAFFAELA

SAVIO DANIELE

Rivignano PIGHIN MARAPRENASSI SILVIA
San Giorgio di N./Torviscosa TITTON GRAZIELLABRESSAN FABRIZIO

DI GIUSEPPE LAURA

San Pietro al Natisone DORBOLO’ PAOLATRINCO PATRIZIA

BUSOLINI PAOLA

FRANZOLINI ANTONIETTA

Sedegliano  BATTILANA LUCIAPERTOLDI LUCIANO

GALATI ANNALISA

Tarcento MAZZOLINI ERMESCUSSIGH PATRIZIA
Tavagnacco COMES MARIA PAOLAPESCE CAROLINA
Tricesimo BARBINA PAOLAGERUSSI FRANCESCA

PELIZZO RITA

MARTINA LEA

 SCUOLE SECONDARIE DI 1°GRADO

 

SCUOLA

CANDIDATI

Cervignano COMAR RITAMUSIAN SANDRA
Cividale ZORAT MARIA ASSUNTAMARTINIS ANDREA
Codroipo  MORATTI MARIASCILTER LUCIA

MANCINI UGO

Gemona  METOLDA  FERUCCIOCALDERINI  LORIS
Pasian di Prato  SINDACO ELENAGUZZO MARIA PIA
Tolmezzo PILLININI ALESSANDRO
Ellero“Via Div. Julia” BAXIU LEONARDODA’AMICO MONICA
Manzoni“P.zza Garibaldi” SGUAZZERO PAOLAGUBANA MICHELA
Valussi“Via Petrarca”

 

FRANZOLINI FABIOVECCHIET BRUNELLA

GRISAFI SARINA

VIDUSSI FRANCESCA

 SCUOLE SECONDARIE DI 2°GRADO

 

SCUOLA

CANDIDATI

“Mattei” Latisana MONTAGNER RITAVADORI MONICA
“Mattioni” Cividale PEZZARINI GIANNIBLARASIN DENISE

BELTRAME LARA

FANTINO FABIO

Bachman Tarvisio  KAUS  ARMANDOCONTI CURZIO

FIORITO GIUSEPPINA

TREU  ALESSANDRA

Ceconi Udine   CONTE ROSAVELLO GIORGIO

GAROFALO LORIS CARNESECCHI MAURO

Convitto Cividale GOBBO GIANPIEROROCCO MASSIMO

CROMAZ GIORGIO

ZOPPOLO MARIATERESA

VENIR PAOLO

CALLIGARIS CARLO

MATELLON NATASHA

PREDAN FIORENZO

Copernico Udine GUERRA ELENA
D’Aronco Gemona  SANNA   MARINALO GIUDICE  CARMELO F.

STEFANELLI  ALESSANDRO

BUTTAZZONI  EMANUELA

Deganutti Udine CINELLO EUGENIAZILLI TIZIANA
ITA Cividale DELLA ROVERE CRISTINATOMASETIG SANDRA
Linussio Codroipo BINI RICCARDOSTROPPOLO TIZIANA
Tolmezzo ISIS Linussio-Gortani BRONZINO CARLOMILLETARI’  CATERINA
Magrini Gemona MENOTTI   CLARETTA
Malignani Cervignano MORETTI ERMESBELTRAMINI MARILENA

RANDO’ PIETRO PLACIDO

Malignani Udine D’AGOSTINI ROBERTODE MAIO PAOLO GAETANO

FELTRIN DANIELA

MISSIO MAURIZIO

TROMBETTA SALVATORE

Manzini S. Daniele FERRO NADIABERGNACH  LORETTA

LENTO ANDREA

Marchetti Gemona  ASTI  MARAVIDUS  LUIGI
Marinelli Udine BERTOLISSI LAURA
Marinoni Udine TONUTTI FRANCESCA
Paschini Tolmezzo DOMINI SANDRO
Percoto Udine MELLINI ANNA MARIABOEZIO DANIELA
Sello Udine POIANA GILIANABUCCO GABRIELLA

RASPI ALFONSO

Tolmezzo ISIS Solari MAZZESCHI   MARIOIOGNA PRAT  ANDREA

THEOCHARIS  CHRISTOS

RESTIFO  SANTI

Stellini Udine TERMINI MARIA ROSATONUTTI CHIARA

MARANO ANIELLO

SPOTO NICOLA

Stringher Udine MARSICANO STEFANOROSSI FERMINO

TOSONI DANIELA

MENCARINI CINZIA

MACCANTI ANTONIO

Uccellis Udine BATTOCLETTI FRANCESCAZANOR GALDINO

PERESANI GIULIA

FRANZON PAOLO

NACHIRA MONICA

Zanon Udine MOROCUTTI MILVIAROMANO MARIA

 

 

 

 

 

 

 

Share

Rapporto di lavoro a tempo parziale: domande entro il 15 marzo.

Il termine entro il quale presentare istanza per la modifica del rapporto di lavoro a tempo parziale è fissata annualmente per il 15 marzo dall’O.M. n° 446 del 22/07/1997.

Share

Mobilità 2012-2013: domande entro il 30 marzo 2012

In attesa dell’Ordinanza Ministeriale attuativa riportiamo di seguito il CCNI mobilità.

  • Il dispositivo ricalca quello dello scorso anno.
  • Le domande saranno presentate attraverso la procedura on-line ad esclusione del personale ATA e del Personale Educativo che utilizzeranno la modulistica cartacea.
  • Le domande dovranno essere presentate entro il 30 marzo 2012.

Vai al contratto sulla mobilità 2012-2013

Share

Trasferimenti: fase preparatoria.

Nell’imminenza della pubblicazione del bando per i trasferimenti si invitano coloro che sono interessati a verificare la funzionalità del proprio account su ISTANZE ON-LINE del Ministero e ciò allo scopo di evitare successive perdite di tempo. Tutte le procedure in argomento sono assoggettate alle predette funzionalità telematiche.

Maggiori e più dettagliate informazioni possono essere reperite qui.

  • Gli iscritti potranno chiedere supporto per l’attivazione dell’account prendendo appuntamento con Grisi, Donadio e Cazzanti.
  • Per l’assistenza nella compilazione delle domande gli iscritti potranno chiedere un appuntamento a Donadio e Beltrame.

Share

Decreto semplificazioni: grande vittoria dello SNALS

Nel testo definitivo approvato dal Consiglio dei ministri trova finalmente accoglienza una delle principali direttrici dell’azione sindacale dello Snals che da almeno 10 anni ha proposto e sostenuto l’adozione dell’organico funzionale pluriennale. Tale provvedimento rappresenta una svolta nella gestione degli organici assegnati agli istituti. La richiesta era stata avanzata dallo SNALS-CONFSAL che l’ha sostenuta, inizialmente da solo, ritenendola prioritaria per la stabilità del personale e la continuità didattica degli allievi e, quindi, per determinare un salto di qualità progettuale e operativa di tutto il sistema scolastico.

Share