Azione n. 22 – Ricorso al TAR del Lazio per essere inseriti in prima fascia delle graduatorie provinciali (G.P.S.)

Le nuove G.P.S. saranno utilizzate per l’attribuzione delle supplenze annuali (31 agosto) e sino al termine delle attività didattiche (30 giugno).

Il Consiglio di Stato, con la recente sentenza n. 4167 del 30 giugno 2020 ha riconosciuto che coloro che abbiano maturato un servizio pari a 36 mesi (o 180 giorni x 3 anni scolastici) siano da considerarsi abilitati all’insegnamento.

Pertanto, lo Snals ritiene opportuno di proporre la seguente azione giudiziarie a favore tutti i docenti che abbiano maturato 36 mesi di servizio (o 180 giorni x 3 anni scolastici), sia su posto comune che su sostegno, statale oppure paritaria, senza limite temporale, e richiedere di essere inseriti nelle Graduatorie provinciali di Prima fascia (GPS) riservate ai docenti in possesso di abilitazione. Ovviamente, l’eventuale accoglimento del ricorso implicherebbe anche l’inserimento dei ricorrenti nella II Fascia delle Graduatorie di istituto di nuova formulazione.

Quindi, per il ricorso è necessario che gli interessati trasmettano alle segreterie provinciali di appartenenza entro e non oltre il 24.08.2020 (in formato A4, non fronte/retro, e soprattutto i documenti non devono essere spillati) i documenti indicati nella scheda di adesione (ad es. ad es. copia contratti, oppure certificato di servizio, copia certificato attestato 24 CFU) che dovrà essere scaricata e compilata on line cliccando qui.

Gli interessati dovranno presentare la domanda di inserimento in prima fascia entro i termini stabiliti in formato cartaceo (vedi sotto) con racc. a.r. atteso che la procedura telematica non consentirà l’inserimento in prima fascia delle G.P.S.

Vai alla domanda di inserimento in prima fascia.

Inoltre, verranno attivati i ricorsi con un numero minimo di 20 ricorrenti.

GPS – Graduatorie Provinciali e di Istituto personale docente ed educativo – domande fino al 6 agosto

E’ stato pubblicato  il Decreto dipartimentale prot. 858 del 21/7/2020 avente come oggetto: “Procedure di istituzione delle graduatorie provinciali e di istituto di cui all’articolo 4, commi 6- bis e 6-ter, della legge 3 maggio 1999, n. 124 e di conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo per il biennio relativo agli anni scolastici 2020/2021 e 2021/22. Modalità e termini di presentazione delle istanze” che avvia la procedura di inserimento nelle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze.

Le istanze di partecipazione potranno essere inoltrate dalle ore 15.00 del 22 luglio 2020 fino alle ore 23.59 del 6 agosto 2020, esclusivamente attraverso “Istanze on Line (POLIS)”.

Di seguito, una breve sintesi per argomenti del suddetto decreto:

 

Sintesi decreto dipartimentale n. 858 del 21 luglio 2020

Modalità di presentazione

Gli aspiranti possono richiedere di partecipare alla procedura, a pena di esclusione, in un’unica provincia.

Ai fini dell’inserimento, gli aspiranti presentano istanza di partecipazione unicamente in modalità telematica, ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, attraverso l’applicazione “Istanze on Line (POLIS)” previo possesso delle credenziali SPID, o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

Le istanze presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

I candidati, collegandosi all’indirizzo www.miur.gov.it, accedono, attraverso il percorso Argomenti e Servizi > Scuola > Reclutamento e servizio del personale scolastico > Graduatorie provinciali di supplenza, alla pagina dedicata.

 

Termini di presentazione

L’inoltro delle istanze di partecipazione alla procedura è possibile a partire dalle ore 15.00 del 22 luglio 2020 fino alle ore 23.59 del 6 agosto 2020.

Non è valutata la domanda presentata fuori termine e in modalità difforme da quella indicata al presente articolo e dall’OM 60/2020.

 

Dichiarazioni

Non si tiene conto delle istanze che non contengono tutte le indicazioni circa il possesso dei requisiti richiesti e tutte le dichiarazioni previste dall’OM 60/2020.

L’amministrazione non è responsabile in caso di smarrimento delle proprie comunicazioni, dipendente da inesatte o incomplete dichiarazioni da parte dell’aspirante circa il proprio indirizzo di posta elettronica oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo rispetto a quello indicato nell’istanza, nonché in caso di eventuali disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

Fatte salve le responsabilità di carattere penale, è escluso dalle graduatorie, per tutto il periodo della loro vigenza, l’aspirante di cui siano state accertate, nella compilazione del modulo di domanda, dichiarazioni non corrispondenti a verità.

Le dichiarazioni dell’aspirante, inserite attraverso le apposite procedure informatizzate, sono rese ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. Vigono al riguardo le disposizioni di cui agli articoli 75 e 76 della richiamata disposizione normativa.

È ammessa, esclusivamente, la dichiarazione di requisiti e titoli di cui l’aspirante sia in possesso entro la data di scadenza dei termini di presentazione delle domande.

Gli aspiranti dichiarano nella domanda tutti i titoli posseduti di cui chiedono la valutazione, senza produrre alcuna certificazione.

È fatta eccezione, con conseguente necessità di produzione del rispettivo titolo, relativamente a:

  1. titoli di studio conseguiti all’estero;
  2. dichiarazione di valore del titolo di studio conseguito all’estero per l’insegnamento di conversazione in lingua straniera;
  3. servizi di insegnamento prestati nei Paesi dell’Unione Europea ovvero in altri Paesi.

Vai alle Istruzioni per la compilazione del MIUR

Vai ai titoli valutabili

ATA GRADUATORIE D’ISTITUTO PRIMA FASCIA A.S. 2020-21 – PRESENTAZIONE ISTANZA SCELTA DELLE SEDI – NOTA MI

Il MI, con nota prot. 1616 del 10/7/2020, avente per oggetto: “Graduatorie d’istituto di prima fascia del personale A.T.A. a.s. 2020-21 – presentazione istanza allegato G per la scelta delle sedi”, comunica che è possibile effettuare la scelta della scuola, presentando l’allegato G, dal 13 luglio al 3 agostop.v..

Nella nota è riportato, altresì:

Le informazioni relative alle domande di inserimento/aggiornamento delle graduatorie permanenti sono già state valutate dalle competenti strutture territoriali. Qualora l’aspirante, accedendo all’istanza, riceva il messaggio “Aspirante non presente nelle graduatorie permanenti del personale ATA, non è possibile procedere con l’acquisizione delle sedi”, o altri messaggi di errore, dovrà rivolgersi all’ufficio che ha curato la presa in carico e la valutazione della domanda”.

GPS – Graduatorie provinciali e di istituto e conferimento relative supplenze

Il MI, con nota 1243 del 14/7/2020, ha trasmesso l’Ordinanza n. 60 del 10 luglio 2020, recante “Procedure di istituzione delle graduatorie provinciali e di istituto e di conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo” e le relative tabelle dei titoli valutabili, allegati da A/1 a A/10, a seconda del distinto grado d’istruzione e della tipologia di posto.

L’ordinanza “disciplina, in prima applicazione e per il biennio relativo agli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022, la costituzione delle graduatorie preordinate all’attribuzione degli incarichi a tempo determinato del personale docente nelle istituzioni scolastiche statali, su posto comune e di sostegno, e del personale educativo, nonché le relative procedure(…)”.

Nella nota si comunica che le istanze sono state informatizzate e le tabelle dei titoli riorganizzate per accelerare i tempi di lavorazione. Al momento le date di apertura non sono ancora note e saranno rese disponibili al Sistema Informativo e comunicate a breve.

Vai alla nota, all’ordinanza e agli allegati.

UTILIZZAZIONI ED ASSEGNAZIONI PROVVISORIE: 13 – 24 LUGLIO

UTILIZZAZIONI ED ASSEGNAZIONI PROVVISORIE: 13 – 24 LUGLIO

Si è svolto in data 08 luglio 2020 in videoconferenza con il MI l’incontro tra le OO.SS. e l’Amministrazione per la firma definitiva del CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie 2019/2022 del personale docente, educativo e ATA, già sottoscritto nell’ipotesi il 12 giugno 2019.

Il testo, terminato l’iter di autorizzazione, sarà di riferimento per le operazioni del prossimo a.s. 2020/2021, che avverranno dal 13 al 24 luglio. Lo Snals-Confsal ha chiesto con forza una tempistica più ampia trovando, però, l’Amministrazione contraria a causa delle numerose procedure attualmente in atto e della necessaria tempistica per la lavorazione delle domande.

TFA Sostegno nuovo calendario

Con Decreto prot. 41 del 28.04.2020 il Ministro dell’Università ha modificato come segue il calendario delle date di svolgimento dei test preliminari per l’accesso ai percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità, già fissate per tutti gli indirizzi come segue:

  • 22 settembre 2020 prove scuola infanzia;
  • 24 settembre 2020 prove scuola primaria;
  • 29 settembre 2020 prove scuola secondaria di I grado;
  • 1° ottobre 2020 prove scuola secondaria di II grado.

    I corsi di cui al presente ciclo si concluderanno entro il 16 luglio 2021

 

Mobilità 2020-2021

MOBILITA’ 2020/2021 DEL PERSONALE DI RUOLO
PRESENTAZIONE DOMANDE SULLA PIATTAFORMA DEL MINISTERO “ISTANZE ONLINE”
LE SCADENZE ATTUALMENTE PREVISTE SONO LE SEGUENTI:
  • DAL 28/3 AL 21/4 (docenti);
  • 04/5 AL 28/5 (Pers. Educativo);
  • 01/4 AL 27/4 (ATA).
Per chi fosse interessato a produrre domanda di trasferimento con la nostra consulenza, informiamo che l’assistenza alla compilazione della domanda di mobilità è riservata esclusivamente ai colleghi in regola con la quota associativa o che intendano associarsi contestualmente.
TUTTI GLI APPUNTAMENTI SARANNO GESTITI NECESSARIAMENTE A DISTANZA TELEFONICAMENTE, IN VIDEOCONFERENZA  A SECONDA DELL’OPERATORE E DELLE VOSTRE DISPONIBILITA’.

Vai alla modulistica

Trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, di modifica dell’attuale rapporto di lavoro a tempo parziale, di ritorno al tempo pieno

Entro il 15 marzo 2020 è possibile richiedere la trasformazione, a tempo parziale e viceversa, del rapporto di lavoro a tempo indeterminato presso le istituzioni scolastiche.

Vai alla circolare.

Sciopero della scuola il 6 marzo

Oggetto: proclamazione sciopero del Comparto Istruzione e Ricerca – Settore Scuola.

Le scriventi OO.SS., nel rivendicare il rispetto di quanto contenuto nel verbale di conciliazione del 19 dicembre 2019, proclamano lo sciopero del Comparto Istruzione e Ricerca – Settore Scuola per l’intera giornata del 6 marzo 2020, con particolare riguardo al personale in condizione di precarietà lavorativa. Tale indizione rappresenta una prima espressione di dissenso per le scelte politiche in materia di gestione del personale della scuola. A questa le scriventi OO.SS. si riservano di far seguire ulteriori iniziative.

In particolare denunciano che:

• non è stato portato a positiva conclusione l’unico tavolo attivato relativo all’attuazione del D.L.126/19, convertito come L.159/2019. Il confronto, tenutosi ai sensi del punto 3 del citato verbale del 19 dicembre 2019, doveva condurre alla definizione di procedure di reclutamento tali da riconoscere “la professionalità acquisita, grazie alla quale è stato possibile assicurare la funzionalità del sistema dell’istruzione”, come previsto dall’Intesa del 24 aprile 2019 sottoscritta dallo Organizzazioni Sindacali del comparto e dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. In particolare si evidenzia che è stato disatteso quanto previsto nell’Intesa del 24 aprile 20109, nella quale si condivideva l’esigenza di individuare “le più adeguate e semplificate modalità per agevolare l’immissione in ruolo del personale docente che abbia una pregressa esperienza di servizio pari ad almeno 36 mesi di servizio”; risponde a tale esigenza la necessità di garantire ai candidati ogni opportunità di preparazione e di preventiva esercitazione.

•  non sono state attivate le procedure contrattuali o legislative per portare a soluzione il problema degli assistenti amministrativi, privi di titolo di studio specifico, che hanno svolto per almeno tre anni le funzioni dei Dsga;

•  non è stato avviato il confronto politico in merito ai
, rispetto ai quali deve trovare riconoscimento l’esperienza professionale acquisita

Tali percorsi devono riguardare anche i docenti di ruolo della scuola statale, i docenti non abilitati delle scuole paritarie e dei centri di formazione professionali;

•  non è stato convocato il tavolo di contrattazione nazionale integrativa sulla mobilità, territoriale e professionale, del personale docente, educativo ed ATA.

 

Roma, 14 febbraio 2020

 

FLC CGIL

Francesco Sinopoli

CISL FSUR

Maddalena Gissi

UIL Scuola RUA

Giuseppe Turi

SNALS Confsal

Elvira Serafini

GILDA Unams

Rino Di Meglio

CORSO DI PREPARAZIONE AI CONCORSI DOCENTI 2020

Nel ringraziare gli iscritti e i neoiscritti che hanno aderito alla proposta della Segreteria Provinciale dello SNALS di Udine, siamo purtroppo a comunicare che da oggi, 03 febbraio 2020

non è più possibile accettare nuove adesioni al corso,

già fissate entro le 300 unità, corrispondenti alla capacità massima dell’auditorium del Liceo “Caterina Percoto” presso il quale si svolgeranno le attività formative.

 

___________________________________________________________________________________

In occasione dell’imminente pubblicazione dei bandi relativi al concorso a cattedra ordinario per la Scuola dell’Infanzia, a quello per la Scuola Primaria, ordinario e straordinario per la Scuola Secondaria di primo e secondo grado, la Segreteria provinciale di Udine dello SNALS-Confsal, per supportare i propri associati, ha predisposto un corso in presenza con lezioni pomeridiane, secondo l’allegato calendario, che si terrà presso il Liceo “Caterina Percoto” di Udine. L’accesso ai corsi è riservato agli associati allo SNALS-Conf.SAL di Udine ed anche chi si associa contestualmente all’adesione al corso. Il contributo alle spese per il corso è quantificato in € 20,00. Per la sola Scuola Primaria e dell’infanzia (posto comune), inoltre, è compreso l’accesso ad un corso erogato online sulla piattaforma www.paideia.docens.it. Gli interessati possono aderire consegnando in sede o facendo pervenire via mail compilato il modulo di adesione allegato accompagnato dal contributo alle spese richiesto. (friuli.ud@snals.it).

Programma del corso, date e relatori.

Modulo di adesione.