GPS – Graduatorie Provinciali e di Istituto personale docente ed educativo – domande fino al 6 agosto

E’ stato pubblicato  il Decreto dipartimentale prot. 858 del 21/7/2020 avente come oggetto: “Procedure di istituzione delle graduatorie provinciali e di istituto di cui all’articolo 4, commi 6- bis e 6-ter, della legge 3 maggio 1999, n. 124 e di conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo per il biennio relativo agli anni scolastici 2020/2021 e 2021/22. Modalità e termini di presentazione delle istanze” che avvia la procedura di inserimento nelle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze.

Le istanze di partecipazione potranno essere inoltrate dalle ore 15.00 del 22 luglio 2020 fino alle ore 23.59 del 6 agosto 2020, esclusivamente attraverso “Istanze on Line (POLIS)”.

Di seguito, una breve sintesi per argomenti del suddetto decreto:

 

Sintesi decreto dipartimentale n. 858 del 21 luglio 2020

Modalità di presentazione

Gli aspiranti possono richiedere di partecipare alla procedura, a pena di esclusione, in un’unica provincia.

Ai fini dell’inserimento, gli aspiranti presentano istanza di partecipazione unicamente in modalità telematica, ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, attraverso l’applicazione “Istanze on Line (POLIS)” previo possesso delle credenziali SPID, o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

Le istanze presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

I candidati, collegandosi all’indirizzo www.miur.gov.it, accedono, attraverso il percorso Argomenti e Servizi > Scuola > Reclutamento e servizio del personale scolastico > Graduatorie provinciali di supplenza, alla pagina dedicata.

 

Termini di presentazione

L’inoltro delle istanze di partecipazione alla procedura è possibile a partire dalle ore 15.00 del 22 luglio 2020 fino alle ore 23.59 del 6 agosto 2020.

Non è valutata la domanda presentata fuori termine e in modalità difforme da quella indicata al presente articolo e dall’OM 60/2020.

 

Dichiarazioni

Non si tiene conto delle istanze che non contengono tutte le indicazioni circa il possesso dei requisiti richiesti e tutte le dichiarazioni previste dall’OM 60/2020.

L’amministrazione non è responsabile in caso di smarrimento delle proprie comunicazioni, dipendente da inesatte o incomplete dichiarazioni da parte dell’aspirante circa il proprio indirizzo di posta elettronica oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo rispetto a quello indicato nell’istanza, nonché in caso di eventuali disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

Fatte salve le responsabilità di carattere penale, è escluso dalle graduatorie, per tutto il periodo della loro vigenza, l’aspirante di cui siano state accertate, nella compilazione del modulo di domanda, dichiarazioni non corrispondenti a verità.

Le dichiarazioni dell’aspirante, inserite attraverso le apposite procedure informatizzate, sono rese ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. Vigono al riguardo le disposizioni di cui agli articoli 75 e 76 della richiamata disposizione normativa.

È ammessa, esclusivamente, la dichiarazione di requisiti e titoli di cui l’aspirante sia in possesso entro la data di scadenza dei termini di presentazione delle domande.

Gli aspiranti dichiarano nella domanda tutti i titoli posseduti di cui chiedono la valutazione, senza produrre alcuna certificazione.

È fatta eccezione, con conseguente necessità di produzione del rispettivo titolo, relativamente a:

  1. titoli di studio conseguiti all’estero;
  2. dichiarazione di valore del titolo di studio conseguito all’estero per l’insegnamento di conversazione in lingua straniera;
  3. servizi di insegnamento prestati nei Paesi dell’Unione Europea ovvero in altri Paesi.

Vai alle Istruzioni per la compilazione del MIUR

Vai ai titoli valutabili

Docenti: utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

Le istanze relative alle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie sono proponibili dal 13 al 24 luglio e la modulistica è reperibile su istanze on line.

Vai al CCNI Utilizzazioni e assegnazioni 2019-2020

GPS – Graduatorie provinciali e di istituto e conferimento relative supplenze

Il MI, con nota 1243 del 14/7/2020, ha trasmesso l’Ordinanza n. 60 del 10 luglio 2020, recante “Procedure di istituzione delle graduatorie provinciali e di istituto e di conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo” e le relative tabelle dei titoli valutabili, allegati da A/1 a A/10, a seconda del distinto grado d’istruzione e della tipologia di posto.

L’ordinanza “disciplina, in prima applicazione e per il biennio relativo agli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022, la costituzione delle graduatorie preordinate all’attribuzione degli incarichi a tempo determinato del personale docente nelle istituzioni scolastiche statali, su posto comune e di sostegno, e del personale educativo, nonché le relative procedure(…)”.

Nella nota si comunica che le istanze sono state informatizzate e le tabelle dei titoli riorganizzate per accelerare i tempi di lavorazione. Al momento le date di apertura non sono ancora note e saranno rese disponibili al Sistema Informativo e comunicate a breve.

Vai alla nota, all’ordinanza e agli allegati.

UTILIZZAZIONI ED ASSEGNAZIONI PROVVISORIE: 13 – 24 LUGLIO

UTILIZZAZIONI ED ASSEGNAZIONI PROVVISORIE: 13 – 24 LUGLIO

Si è svolto in data 08 luglio 2020 in videoconferenza con il MI l’incontro tra le OO.SS. e l’Amministrazione per la firma definitiva del CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie 2019/2022 del personale docente, educativo e ATA, già sottoscritto nell’ipotesi il 12 giugno 2019.

Il testo, terminato l’iter di autorizzazione, sarà di riferimento per le operazioni del prossimo a.s. 2020/2021, che avverranno dal 13 al 24 luglio. Lo Snals-Confsal ha chiesto con forza una tempistica più ampia trovando, però, l’Amministrazione contraria a causa delle numerose procedure attualmente in atto e della necessaria tempistica per la lavorazione delle domande.

SCIOPERO dell’INTERA GIORNATA per lunedì 8 GIUGNO 2020 della Sezione Scuola e dell’Area della Dirigenza del Comparto istruzione e Ricerca

SCIOPERO dell’INTERA GIORNATA per lunedì 8 GIUGNO 2020 della Sezione Scuola e dell’Area della Dirigenza del Comparto istruzione e Ricerca per rivendicare:

• un piano straordinario di investimenti al fine di rendere possibile la ripresa in condizioni di sicurezza delle attività scolastiche in presenza, come peraltro si evince dalla lettura del documento del CTS “Modalità di ripresa delle attività didattiche del prossimo anno scolastico” del 28/05/2020 e pertanto richiedono il coinvolgimento della Presidenza del Consiglio al fine di individuare nuovi investimenti in materia di personale e sostegno dell’offerta formativa, da inserire a partire dal decreto “Rilancio”;

• adeguate risorse economiche, per consentire un necessario potenziamento degli organici, sia per il personale docente che per il personale Ata, condizioni indispensabili per;

• la riduzione del numero di alunni per classe e consentire un a didattica per gruppi ridotti di alunni. Segnalano, inoltre, episodi inaccettabili di gestione in sede locale degli organici che non sembra tenere conto delle indicazioni riguardanti la necessità di prevedere una didattica gestita con gruppi classe di ridotta consistenza;

• il rispetto rigoroso del tetto massimo di 20 alunni per classe in presenza di alunni con disabilità;

• la piena funzionalità alle segreterie scolastiche, garantendo sorveglianza e rigorosa applicazione delle misure di sicurezza e anti-contagio in tutti i plessi e in ogni singolo piano degli edifici • Il consolidamento, a regime, della figura dell’assistente tecnico in tutte le scuole del primo ciclo • la revisione dei parametri per il dimensionamento ottimale delle istituzioni scolastiche, attribuendo DS e DSGA titolari alle istituzioni scolastiche con almeno 500 alunni e individuando come limite massimo 900 alunni per ogni istituzione scolastica;

• L’Assunzione a tempo indeterminato dal 1° settembre 2020 attingendo da graduatoria per soli titoli del personale con almeno tre anni di servizio;

• il Rinnovo delle graduatorie provinciali con procedura on line entro agosto 2020 al fine di consentire l’accesso all’insegnamento ai nuovi aspiranti ed evitare il ricorso alle cosiddette “messe a disposizione”;

• l’emanazione del Bando di un concorso riservato per Dsga riservato agli assistenti amministrativi facenti funzione con almeno tre anni di servizio sul profilo privi del titolo di studio specifico Analoghe rivendicazioni vengono rappresentate per quanto concerne la responsabilità della dirigenza scolastica e le problematiche retributive. Per l’Area della Dirigenza non sono più procrastinabili;

• gli interventi relativi alla responsabilità in materia di sicurezza;

• l’attivazione delle procedure relative alla rilevazione dello stress lavoro correlato dei dirigenti scolastici;

• l’erogazione delle risorse economiche necessarie a compensare il taglio del FUN a partire dall’anno scolastico 2017/18, in applicazione dell’Intesa sottoscritta il 20 dicembre 2019.

Per garantire un funzionamento delle scuole sono inoltre indispensabili specifici investimenti per:

• un piano di formazione di tutto il personale;

• il potenziamento degli strumenti informatici

• assicurare un rinnovo contrattuale che sappia riconoscere le diverse professionalità operanti nel sistema scuola con risorse aggiuntive

• provvedere a incrementare le risorse per il miglioramento dell’offerta formativa

• intervenire in tema di edilizia scolastica se non altro per consentire di lavorare e studiare in edifici sicuri.

Infine, rappresentano la forte contrarietà per la conclusione della vertenza relativa al precariato dei docenti con 36 mesi di servizio ribadendo, ancora una volta, la necessità di interventi per assicurare alle scuole tutti i docenti necessari, attraverso un percorso per soli titoli che valorizzi l’esperienza e la professionalità come anche la mancata attenzione per un apposito percorso di abilitazione semplificato rivolto a tutto il personale docente, anche già di ruolo. Inaccettabile, inoltre, tenuto conto dell’assoluto bisogno di docenti specializzati, l’assenza di opportune soluzioni per assicurare l’immediata stabilizzazione del personale di sostegno con il titolo.

Concorso docenti 2020: i bandi.

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i bandi di concorso per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria e nella secondaria di I e II grado, per un totale di 61.863 posti.

Concorso per il personale docente della scuola dell’infanzia e primaria: domande di partecipazione dalle ore 09.00 del 15 giugno 2020 fino alle ore 23.59 del 31 luglio 2020;
Concorso ordinario per il personale docente della secondaria di I e II grado: domande dalle ore 9.00 del 15 giugno 2020 fino alle ore 23.59 del 31 luglio 2020;
Procedura straordinaria per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di I e II grado, in linea con quanto previsto dal decreto scuola votato a dicembre dal Parlamento e dedicata specificatamente a chi già insegna e possiede i requisiti indicati dal bando: istanze di partecipazione dalle ore 9.00 del 28 maggio 2020 fino alle ore 23.59 del 3 luglio 2020;
Procedura straordinaria per l’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento nella secondaria di I e II grado: istanze potranno dalle ore 09.00 del 28 maggio 2020, fino alle ore 23.59 del 3 luglio 2020.
​​​​​​​
Gazzetta Ufficiale

TFA Sostegno nuovo calendario

Con Decreto prot. 41 del 28.04.2020 il Ministro dell’Università ha modificato come segue il calendario delle date di svolgimento dei test preliminari per l’accesso ai percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità, già fissate per tutti gli indirizzi come segue:

  • 22 settembre 2020 prove scuola infanzia;
  • 24 settembre 2020 prove scuola primaria;
  • 29 settembre 2020 prove scuola secondaria di I grado;
  • 1° ottobre 2020 prove scuola secondaria di II grado.

    I corsi di cui al presente ciclo si concluderanno entro il 16 luglio 2021

 

Mobilità 2020-2021

MOBILITA’ 2020/2021 DEL PERSONALE DI RUOLO
PRESENTAZIONE DOMANDE SULLA PIATTAFORMA DEL MINISTERO “ISTANZE ONLINE”
LE SCADENZE ATTUALMENTE PREVISTE SONO LE SEGUENTI:
  • DAL 28/3 AL 21/4 (docenti);
  • 04/5 AL 28/5 (Pers. Educativo);
  • 01/4 AL 27/4 (ATA).
Per chi fosse interessato a produrre domanda di trasferimento con la nostra consulenza, informiamo che l’assistenza alla compilazione della domanda di mobilità è riservata esclusivamente ai colleghi in regola con la quota associativa o che intendano associarsi contestualmente.
TUTTI GLI APPUNTAMENTI SARANNO GESTITI NECESSARIAMENTE A DISTANZA TELEFONICAMENTE, IN VIDEOCONFERENZA  A SECONDA DELL’OPERATORE E DELLE VOSTRE DISPONIBILITA’.

Vai alla modulistica

Coronavirus – didattica online – richiesto dallo SNALS il ritiro della nota MIUR

Si pubblica, a firma del Segretario dello SNALS-Conf.SAL Elvira Serafini e delle altre OO.SS. , la richiesta, indirizzata alla Ministra Azzolina ed al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, Bruschi, di ritiro della nota prot.388 del 17/3/2020 “Emergenza sanitaria di nuovo Coronavirus. Prime indicazioni operative per le attività di didattica a distanza”.  

Vedi richiesta oo.ss 

Chiusura uffici fino al 3 aprile

Vista la proroga delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019, fino a tutto il 03.04.2020, si comunica la chiusura al pubblico degli uffici della Segreteria provinciale SNALS CONFSAL DI UDINE.
Il CAF rimane aperto al pubblico negli orari pubblicati su questo sito ma riceve per appuntamento.
Gli appuntamenti già fissati verranno nuovamente concordati con gli interessati o realizzati in videoconferenza.