Graduatorie d’Istituto di IIa e IIIa fascia docenti. Pubblicazione.

La pubblicazione all’albo di ciascuna istituzione scolastica delle graduatorie definitive di circolo e d’istituto di seconda e terza fascia relative al personale docente di ogni ordine e grado ed educativo dovrà avvenire, contestualmente, in data 21 novembre 2011. Avverso le graduatorie medesime è esperibile impugnativa davanti al Giudice Ordinario in funzione di Giudice del lavoro, ai sensi e per gli effetti dell’art. 63 del decreto legislativo 30 marzo 2001n n. 165.

Vai alla nota delUSP

Mensa gratuita. Lettera congiunta al Direttore Regionale

P.za XX Settembre 33100 UDINE

Inviata via fax: 0432.507213

Oggetto: Mense scolastiche – applicazione ex art. 21 del vigente CCNL.

Gentilissima dott.ssa Beltrame,

Udine, 14 novembre 2011

le scriventi Segreterie regionali evidenziano il fatto che, in alcuni istituti scolastici del Friuli Venezia Giulia, il personale scolastico avente diritto alla mensa gratuita ex art. 21 del vigente CCNL del Comparto Scuola vede attualmente messo in discussione il suo diritto, in quanto alcuni Comuni ritengono che la differenza tra il contributo del MIUR e l’effettivo costo del servizio non debba gravare sull’ente locale, ma sulle istituzioni scolastiche che, peraltro, non risultano avere fondi

destinati a questo scopo.

In relazione a quanto sopra le scriventi Segreterie regionali ritengono urgente un esame della situazione con l’obiettivo di definire le iniziative idonee ad agevolare una positiva soluzione del problema. A tal fine Le chiedono cortesemente la convocazione di un incontro al quale riteniamo indispensabile, visto il coinvolgimento dei Comuni, la presenza dell’A.N.C.I. della nostra regione.

Ringraziando per l’attenzione ed in attesa di un suo cortese riscontro, inviano distinti saluti

  • FLC CGIL Friuli V.G. – f.to N. Giacomini
  • CISL SCUOLA Friuli V.G. – f.to D. Lamorte
  • UIL SCUOLA Friuli V.G. – f.to U. Previti
  • Confsal-Snals Friuli V.G.  – f.to G. Zanuttini

 


Share

Mensa gratuita. Nota del Segretario Generale prof. Nigi al MIUR

Applicazione diritto di cui all’art. 21 del CCNL Comparto Scuola

Qui di seguito si pubblica la nota che la Segreteria Generale dello Snals-Confsal ha inviato al MIUR in seguito alla segnalazione di numerosi casi, registrati anche nelle scuole della nostra regione, in cui viene messo in discussione il diritto alla mensa gratuita del personale docente ed Ata impegnato durante il servizio stesso.

11.11.2011

(pubblicato a cura della Segreteria regionale Snals – Confsal del FVG)

 

 

Roma, 03 novembre 2011

Prot. 331/SEGR/MPN/PFR/VDC/ott27

 

Al Ministro

dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

On.le Mariastella GELMINI

 

Al Capo Dipartimento Programmazione e Gestione Risorse Umane

Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Dott. Giovanni BIONDI

 

Al Direttore Generale Politiche Finanziarie e Bilancio

Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Dott. Marco Ugo FILISETTI

 

Al Segretario Generale

dell’A.N.C.I.

 

 

Oggetto: accesso gratuito al servizio di mensa scolastica.

 

 

Il CCNL scuola vigente prevede, all’Art. 21, che il personale Docente e/o ATA abbia diritto a fruire gratuitamente della mensa scolastica, ovviamente nel caso vi presti attività di servizio.

Dalla lettura dell’Art. 21 risultano chiari alcuni concetti:

  • Il diritto del personale docente o ATA a fruire gratuitamente della mensa scolastica.
  • La definizione specifica e, ovviamente, limitata degli aventi diritto.
  • La previsione dell’erogazione “dei contributi” da parte del MIUR ai Comuni, tramite le scuole.

 

In alcune realtà, tuttavia, nascono spiacevoli contenziosi tra Comuni ed Istituzioni scolastiche quasi sempre legati ai “contributi” erogati dal Ministero. Detti  contributi, è il caso di ricordarlo,  traggono origine da stanziamenti contrattuali, quindi sono risorse del personale della scuola, che, in queste vicende, viene spesso ad essere la vittima in quanto si vede negato il diritto, contrattualmente sancito, alla gratuità.

In una fase in cui il coinvolgimento dell’Ente locale all’interno della scuola è sempre più pregnante gli episodi di conflittualità, per di più in una materia che non riveste rilevanza economica notevolissima, determinano appesantimenti  inutili e dannosi nei rapporti laddove, invece, sarebbe necessaria armonia e volontà di perseguire intenti comuni.

E’ per queste ragioni che la scrivente Organizzazione Sindacale, pure titolata ed intenzionata a difendere i legittimi diritti della Categoria rappresentata, vorrebbe evitare forme di contrapposizione frontale o di scontro di fronte al Giudice.

Si chiede pertanto alle SS. LL. di ricercare un accordo consensuale in materia, tale da garantire la funzionalità del servizio (impossibile senza adeguata assistenza) e i diritti dei lavoratori.

Ci pare utile richiamare, a tal proposito, la vicenda della TARSU che testimonia come gli accordi possono risolvere problemi in primo tempo ritenuti irrisolvibili.

La scrivente O.S. si dichiara disponibile ad interventi atti a perseguire lo scopo sopra indicato.

Distinti saluti.

 

Il Segretario Generale

(Marco Paolo Nigi)

Share

Corsi di preparazione ai TFA

Al via i corsi di preparazione alla selezione per partecipare ai Tirocini Formativi Attivi per le seguenti classi di concorso:

  • scuola dell’infanzia;
  • scuola primaria;
  • classi di concorso per la scuola secondaria.

Informazioni e costi.

Modulo d’Iscrizione.

Share

ESTERO PROVE DI ACCERTAMENTO DELLA CONOSCENZA DELLE LINGUE STRANIERE

E’  stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale (4ª serie speciale) n. 83 del 18.10.2011 il Decreto Interministeriale n. 4377 del 7 ottobre 2011  con il quale sono indette le prove di accertamento della conoscenza delle lingue straniere riservate al personale docente ed ATA  con contratto a tempo indeterminato che aspira all’inclusione nelle graduatorie permanenti finalizzate alla destinazione all’estero 

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE

7 NOVEMBRE 2011

Sono ammessi alle suddette prove i docenti, i DSGA e gli assistenti amministrativi che siano in servizio a tempo indeterminato  da almeno due anni (compreso quello di prova, ed escluso il corrente anno scolastico) nella classe di concorso, o nel posto cui aspirano.

Per ciascuna delle lingue ammesse – francese, inglese, spagnola, tedesca – sono indette le seguenti distinte prove:

a)              per le scuole e i corsi di lingua italiana;

b)              per le Scuole Europee;

c)              per i lettorati di italiano nelle università straniere;

d)              per i DSGA e gli assistenti amministrativi.

Le domande devono essere inviate esclusivamente per via telematica a: http://web.esteri.it/concorsionline entro il termine perentorio di 20 giorni, dalla data di pubblicazione del Decreto Interministeriale  sulla G.U. e quindi entro le ore 24 del  7 novembre 2011.

Sulla Gazzetta Ufficiale – 4^ serie speciale dell’11 novembre 2011 sarà pubblicato il calendario delle prove con l’indicazione della sede e dell’ora di inizio delle stesse.

E’ previsto che le prove abbiano luogo entro il prossimo mese di dicembre 2011

Con riferimento al quadro comune europeo del 2001  i livelli di conoscenza richiesti per le prove sono i seguenti:   

agli aspiranti ad insegnare nelle scuole e nei corsi, e ai DSGA e assistenti amministrativi  è richiesto il livello B 1;   

ai  docenti  aspiranti  ad  insegnare  nelle  scuole  europee  e  nei lettorati è richiesto il livello C 1.

 

Dopo la pubblicazione degli elenchi di coloro che avranno superato le prove, con decreto del MAE saranno riaperti i termini per l’aggiornamento delle graduatorie permanenti, nelle quali potranno chiedere di essere inseriti anche coloro che hanno superato la suddette prove, allegando alla domanda anche la documentazione relativa ai propri titoli culturali, professionali e di servizio.

CRITERI GENERALI E REQUISITI DI AMMISSIONE ALLE PROVE DI SELEZIONE

 Per quanto riguarda il personale docente aspirante ai lettorati di italiano presso le università estere, hanno titolo a sostenere la prova esclusivamente i candidati appartenenti alle seguenti categorie:

–       docenti di italiano a tempo indeterminato delle scuole secondarie di primo e secondo grado (classi di concorso A043 – A050 – A051 – A052);

–       docenti di lingue straniere a tempo indeterminato delle scuole secondarie di primo e secondo grado (classi di concorso A245 – A345 – A445 – A545 – A246 – A346- A446 – A546) che abbiano superato, nell’ambito di corsi universitari, almeno due esami di lingua e/o letteratura italiana, secondo la tabella di omogeneità del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, allegata ai bandi di concorsi per titoli ed esami emanati con i D.D.G.G. 31 marzo 1999 e 1 aprile 1999.

Hanno titolo a partecipare alle prove di selezione per l’insegnamento della lingua e della cultura italiana nei corsi di lingua italiana di cui all’art. 636 del D. Lgs. 297/94:

–       i docenti di materie letterarie delle scuole secondarie di primo grado a tempo indeterminato, classe di concorso A043;

–       i docenti di lingue straniere a tempo indeterminato delle scuole secondarie di primo grado, classi di concorso A245 – A345 – A445 – A545 a condizione che abbiano superato, nell’ambito di corsi universitari, almeno due esami di lingua e/o letteratura italiana, secondo la tabella di omogeneità del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, allegata ai bandi di concorsi per titoli ed esami emanati con i D.D.G.G. 31 marzo 1999 e 1 aprile 1999.

La partecipazione e il superamento delle prove di accertamento linguistico, di cui al presente Decreto, prescindono dal diritto all’inserimento nelle graduatorie permanenti per la mobilità professionale del personale della scuola, docente ed ATA, con contratto a tempo indeterminato, da destinare all’estero sui posti di contingente, di cui all’art. 639 del D. Lgs. 16 aprile 1994 n. 297, comprese le iniziative scolastiche ex art. 636 D. Lgs. 297/94.

L’inserimento nelle graduatorie permanenti per il personale che ha superato le prove linguistiche, ovvero è in possesso di un titolo linguistico valido, in quanto conseguito nelle prove linguistiche del 2006, sarà disciplinato sulla base dei requisiti previsti dalla successiva Ordinanza Ministeriale che il Ministero degli esteri emanerà dopo l’espletamento delle prove linguistiche.

 

Share

Salvaprecari. Domande entro il 2 novembre 2011

Pubblicato il D.M. 92 del 12/10/11 in attuazione della L. n° 106 del 12/07/2011, che ha previsto l’estensione per l’anno scolastico in corso delle disposizioni della L. n° 167 del 24/11/2009 in materia di supplenze per le assenze temporanee dei titolari con precedenza rispetto alle graduatorie di circolo e di istituto.
Si riportano di seguito i documenti necessari alla proposizione della domanda. La segreteria di Udine è a disposizione per ulteriori chiarimenti.

SCUOLA PRIMARIA: DISPONIBILITA’ …

SCUOLA PRIMARIA: DISPONIBILITA’ E CANDIDATI ULTERIORE CONVOCAZIONE SUPPLENZE DEL 26 SETT.

Nell’allegare i posti disponibili e i candidati convocati si avvisa che per un errore la convocazione riferita ai posti comuni sarà sicuramente riformulata e aggiornata ad altra data.

 

Elenco posti candidati

Share

SCUOLA PRIMARIA: DISPONIBILITA’ E CANDIDATI ULTERIORE CONVOCAZIONE SUPPLENZE DEL 26 SETT.

Nell’allegare i posti disponibili e i candidati convocati si avvisa che per un errore la convocazione riferita ai posti comuni sarà sicuramente riformulata e aggiornata ad altra data.


Elenco posti candidati