GPS: scelta sedi e tipologie di cattedre – tutti gli ordini di scuole – a.s. 22/23.

Da oggi 2 agosto 2022 (h. 9,00) al il 16 agosto 2022 (h. 14.00), saranno disponibili le funzioni telematiche per la presentazione delle istanze finalizzate:

1) all’attribuzione degli incarichi a tempo determinato per la copertura dei posti di sostegno vacanti e disponibili, residuati dopo le ordinarie operazioni di immissione in ruolo, destinati ai docenti in possesso dei requisiti di cui all’articolo 3, comma 1 del D.M. 21 luglio 2022, n. 188. Il conferimento dell’incarico a tempo determinato è finalizzato – previo svolgimento del percorso annuale di formazione iniziale e prova e superamento della prova disciplinare di cui all’art.6 del DM 21 luglio 2022 n. 188, – all’immissione in ruolo con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2022 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio;

2) all’attribuzione degli incarichi a tempo determinato per lo svolgimento di:

a) supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano presumibilmente tali per tutto l’anno scolastico;

b) supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche per la copertura di cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, non vacanti ma di fatto disponibili, resisi tali entro la data del 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico e per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orario.
Le istanze dovranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica.

Per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso delle credenziali del Sistema pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE). Inoltre, occorre essere abilitati al servizio Istanze Online (POLIS). All’istanza si accederà tramite un link diretto presente sulla home page del suddetto portale.

Modello 730/2022 – redditi 2021

Informiamo i nostri iscritti che sono aperte le prenotazioni per la compilazione del Modello 730/2022 – redditi 2021.
Il ns. ufficio sarà disposizione per stampare le CU 2022 redditi 2021 rilasciate dall’INPS per pensionati o percettori di disoccupazione.
Per prenotare un appuntamento, telefonare nei seguenti orari di apertura al pubblico:

Mattina: lunedì – mercoledì – giovedì dalle 8:30 alle 12:30
Pomeriggio: lunedì – martedì – giovedì dalle 14:00 alle 18:00

Gli appuntamenti per la compilazione del Modello 730 si potranno fissare da lunedì a venerdì.

Sedi operative:
– Udine – Via R. D’Aronco n. 8 – piano terra – Telefono: 0432 21457
– San Giorgio di Nogaro – Contattare la Sig.ra Elena Pesce al n. 347 2565254

Modello 730-2022

 

Concorso materie STEM 2022 – Candidatura entro il 16 marzo 2022

E’ possibile partecipare al nuovo concorso STEM 2022 attraverso la piattaforma Istanze Online per le classi di concorso A020 – Fisica, A026 – Matematica, A027 – Matematica e fisica, A028 – Matematica e scienze, A041 – scienze e tecnologie informatiche. Le candidature devono pervenire entro il 16 marzo unicamente attraverso il portale Istanze Online.

Vedi pagina dedicata del Ministero.

Sito MIUR Concorso STEM 2022

 

Proclamazione sciopero del Comparto Istruzione e Ricerca – Settore Scuola, per l’intera giornata di venerdì 10 dicembre.

Le scriventi OO.SS., in seguito all’esito negativo del tentativo di conciliazione esperito ex art 11 dell’Accordo sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e sulle procedure di raffreddamento e conciliazione in caso di sciopero del 2 dicembre 2020, in base agli artt 10 e 11 dell’Accordo medesimo proclamano lo sciopero generale di tutto il personale docente, Ata ed educativo del Comparto Istruzione e Ricerca – Settore Scuola per l’intera giornata del 10 dicembre 2021, con le seguenti motivazioni:

Rinnovo del CCNL 2019/2021 sotto il profilo normativo e retributivo

  • stanziamento risorse aggiuntive per ridurre il divario esistente tra le retribuzioni del settore, a parità di titoli di studio, alla media di quelle del comparto pubblico e in prospettiva alla media dei paesi europei;
  • incremento del fondo per la valorizzazione della professionalità docenti e definalizzazione degli aumenti eliminando ogni riferimento a: “dedizione all’insegnamento, impegno nella promozione della comunità scolastica e la cura nell’aggiornamento professionale continuo”.
  • incremento del fondo per la contrattazione integrativa delle istituzioni scolastiche;
  • estensione della card docenti al personale precario e al personale educatore ed Ata;

    Obbligo formativo del personale

• sancire che l’attività di formazione e aggiornamento professionale come prestazione lavorativa vada considerata, ai sensi del CCNL, nell’orario di servizio, così come affermato dalla Corte di giustizia europea e sottoscritto nel patto sul lavoro pubblico da CGIL, CISL e UIL

In tema di relazioni sindacali

• va affermata la centralità delle prerogative contrattuali rispetto alla legge come strumento di potenziamento della funzione unificante che il sistema di Istruzione e Ricerca svolge per l’intero Paese. Va escluso l’intervento unilaterale su materie di competenza della contrattazione quali la mobilità, la formazione, la valorizzazione professionale e in generale su tutti gli aspetti attinenti al rapporto di lavoro, come, del resto, previsto dal T.U. n 165/2001.

Organici e stabilizzazione precari

  • proroga al 30 giugno 2022 dei contratti docenti e Ata sul cosiddetto “organico covid” eliminando per i docenti il vincolo di utilizzo per le sole attività di recupero degli apprendimenti.
  • riduzione generalizzata del numero di alunni per classe e per istituzione scolastica, come da Patto per la Scuola Governo/sindacati del 20 maggio scorso prevedendo anche aumento di organico, come recupero dei tagli degli ultimi venti anni.
  • costruzione di un sistema strutturale e permanente di abilitazioni nella scuola ai fini della stabilizzazione del precariato in favore dei precari con almeno 3 anni di servizio, docenti già di ruolo
  • superamento dei vincoli imposti al personale neo assunto sulla mobilità

    Personale ATA

  • indizione del concorso riservato per gli assistenti amministrativi facenti funzione DSGA con tre anni di servizio, compresi coloro che sono sforniti di titolo di studio specifico;
  • incremento dell’organico Ata implementando i parametri di distribuzione del personale alle scuole anche in ragione delle sempre più crescenti esigenze di sicurezza con particolare riferimento al profilo di collaboratore scolastico, stante l’intesa MI/sindacati del 18 maggio scorso.
  • superamento blocco quinquennale ai fini della mobilità dei Dsga neo assunti

    Sburocratizzazione del lavoro e semplificazione

  • limitare all’essenziale la documentazione relativa ai processi didattici e amministrativi;
  • valorizzare l’autonomia progettuale dei docenti che si esplica nella dimensione individuale

    e collegiale;

  • snellire i procedimenti amministrativi eliminando confusioni e conflitti di competenza con

    altri enti pubblici;

    Dimensionamento delle autonomie scolastiche con 500 alunni

• Rendere permanente e fruibile la norma transitoria sul dimensionamento delle istituzioni scolastiche con 500 alunni

Autonomia Differenziata

• superamento di ogni iniziativa di devoluzione delle competenze in materia di istruzione

FLC CGIL Francesco Sinopoli

UIL Scuola RUA Giuseppe Turi

SNALS Confsal Elvira Serafini

GILDA Unams Rino Di Meglio

Ordinanze di chiusura per ragioni di pubblica incolumità e DDI.

In mancanza di previsione normativa che autorizzi la Didattica Digitale Integrata nei casi di ordinanza contingibile ed urgente di chiusura della scuola disposta per causa di forza maggiore da Sindaci o Prefetti il Dirigente Scolastico è garante della legittimità delle procedure e della puntuale applicazione della legge. Il servizio pubblico è regolato secondo il principio di legalità ed è per questo che solitamente funziona. Se ogni attore lo erogasse secondo le convenienze del momento non vivremmo in uno Stato di diritto. Tutta la legislazione speciale che regola la DDI riguarda esclusivamente il Covid, ogni altra materia va ricondotta a quanto previsto dalla normativa che regola ordinariamente le materie estranee alla pandemia in essere.

SERVIZI ASSICURATIVI E FINANZIARI

Aumentano i servizi a beneficio degli associati.

Nell’ottica di espandere le attività già in essere presso la sede dello SNALS-Confsal di Udine a beneficio in primo luogo degli associati e loro familiari, si annuncia l’apertura di nuovi servizi assicurativi e finanziari offerti attraverso le Agenzie, Assicurativa e Finanziaria, della Confsalservizi.

Da oggi, infatti, presso i nostri Uffici si potrà offrire a tutti gli associati alle federazioni aderenti alla CONFSAL, e ai loro familiari, una personalizzata e vantaggiosa scontistica su una vasta gamma di prodotti assicurativi, adeguati a qualunque bisogno specifico sia esso una polizza per l’auto, la casa, la salute o il futuro dei figli.

Per quanto riguarda i prodotti finanziari, sarà possibile accedere a finanziamenti su misura tramite la cessione di una quota mensile pari a un quinto dello stipendio o della pensione o fruire di prestiti personali o del “prestito delega”, affiancandolo eventualmente a un precedente finanziamento in corso.

Vai alla presentazione dei servizi e alle modalità di accesso.

RICORSO: IMPUGNATIVA D.M. 495/16-TAR LAZIO – INSERIMENTO NELLE GAE

Come noto, con il D.M. n. 495 del 22 giugno 2016, il Miur ha disposto l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente (GAE).

Per coloro che sono interessati a intraprendere il contenzioso ma non hanno proposto ricorso al Giudice amministrativo (TAR) per tempo è ancora percorribile la strada del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

Ai fini dell’ammissibilità dei ricorsi è necessario che gli interessati abbiano presentato la domanda cartacea, con raccomandata a/r, al Miur e all’Ambito territoriale (già USP) prescelto entro l’ 8 luglio 2016.

Premesso quanto sopra, l’ufficio legale nazionale organizza ricorsi straordinari per le seguenti categorie di docenti:

  • Tutti coloro che sono in possesso del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002;
  • Gli abilitati PAS;
  • Gli abilitati TFA;
  • I depennati dalle Gae per aver omesso di aggiornare la loro posizione

Per consentire all’ufficio legale di predisporre per tempo utile i ricorsi, il termine per la raccolta della documentazione è fissato al 7 ottobre 2016.

Per partecipare al ricorso, occorre prenotare un appuntamento entro il 1° ottobre 2016 con l’UFFICIO del CONTENZIOSO della Segreteria Provinciale di Udine scrivendo a roberto.cazzanti@snalsudine.it

La documentazione da predisporre è la seguente.

  1. copia della domanda di inserimento nelle GAE presentata a mezzo di raccomandata a/r;
  2. copia della ricevuta di ritorno della raccomandata di cui sopra;
  3. copia documento d’identità e codice fiscale;
  4. copia del titolo abilitante (diploma magistrale, TFA, PAS);
  5. Certificazione attestante il pregresso inserimento nelle GAE(solo depennati);
  6. copia del bonifico bancario.

Il contributo di partecipazione per ciascun ricorso è di Euro 120,00 e verrà corrisposto in sede in occasione dell’incontro o con bonifico di cui verranno forniti gli estremi.

 

Ricorso TAR – Lazio D.M. 496/2016 (Aggiornamento GAE)

Con il D.M. n. 495 del 22 giugno 2016 il Miur ha disposto l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente valevoli per il triennio scolastico 2014/2017.

In particolare, il decreto disciplina, con effetto dall’ a.s. 2016/2017, lo scioglimento della riserva da parte degli aspiranti già inclusi con riserva perché in attesa di conseguire il titolo abilitante e che conseguiranno l’abilitazione entro l’ 8 luglio 2016 ovvero l’aggiornamento degli elenchi per l’effetto dell’acquisizione del titolo di specializzazione per il sostegno ovvero per la presentazione dei titoli di riserva acquisiti entro l’8 luglio.

Premesso quanto sopra, lo SNALS-Confsal organizza dei ricorsi collettivi da proporre dinanzi al Tar del Lazio per l’impugnativa del D.M. 495/2016 nella parte in cui, nel disporre le operazioni annuali di integrazione delle GAE esclude ancora:

  • Tutti coloro che sono in possesso del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002
  • Gli abilitati PAS;
  • Gli abilitati TFA;
  • Gli abilitati scienze della formazione primaria;
  • I depennati dalle Gae per aver omesso di aggiornare la loro posizione

Ai fini dell’ammissibilità dei ricorsi è necessario che gli interessati presentino comunque la domanda cartacea, con raccomandata a/r, al Miur e all’ambito territoriale (già USP) prescelto, utilizzando il modello allegato alla presente entro l’ 8 luglio p.v..

Il termine ultimo per la raccolta delle adesioni è fissato per il 21 luglio 2016.

La quota di partecipazione per ciascun ricorso è di Euro 120,00 per gli iscritti allo Snals-Confsal e verrà corrisposta secondo le istruzioni che seguiranno.

Per procedere al ricorso i ricorrenti, dopo avere inviato la domanda, allegata alla presente, secondo le predette istruzioni, a MIUR e USR scriveranno una mail a: roberto.cazzanti@snalsudine.it

per richiedere un appuntamento avendo cura di inserire il proprio numero di telefono.

 

Vai al modello di domanda.